Sanita': Lorenzin, il 28 agosto in Cdm presentero' riforma Aifa

(AGI) - Roma, 3 lug. - "Il prossimo 28 agosto, al primoConsiglio dei ministri disponibile, presentero' la proposta diriforma degli enti vigilati, tra cui anche l'Aifa". Lo haannunciato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, nelcorso dell'intervento all'assemblea pubblica di Farmindustria."Noi possiamo davvero diventare l'hub farmaceutico europeo - hasottolineato il ministro rifacendosi a quanto affermato dalpresidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, edall'economista Marco Fortis - ma possiamo farlo solo avendo unsistema regolatorio che ci renda competitivi. Per questo - haribadito - bisogna riformare l'Aifa che per me - ha spiegato -deve

(AGI) - Roma, 3 lug. - "Il prossimo 28 agosto, al primoConsiglio dei ministri disponibile, presentero' la proposta diriforma degli enti vigilati, tra cui anche l'Aifa". Lo haannunciato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, nelcorso dell'intervento all'assemblea pubblica di Farmindustria."Noi possiamo davvero diventare l'hub farmaceutico europeo - hasottolineato il ministro rifacendosi a quanto affermato dalpresidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, edall'economista Marco Fortis - ma possiamo farlo solo avendo unsistema regolatorio che ci renda competitivi. Per questo - haribadito - bisogna riformare l'Aifa che per me - ha spiegato -deve diventare come la Fda americana, con una maggiorevelocita' di azione, altamente specialistica e molto forte sulpiano ispettivo. Per fare questo - ha affermato con forza ilministro - la politica non deve intromettersi nella sceltadelle nomine. Noi dobbiamo poter scegliere il meglio cheabbiamo in Italia".Quanto agli altri enti vigilati che saranno inseriti nellariforma, Lorenzin ha detto di immaginare, ad esempio,"l'Istituto superiore di sanita' come il National Institute ofhealth statunitense. Dobbiamo portare non solo l'industria inItalia, ma anche la ricerca - ha chiarito - valorizzando lacapacita' dei nostri ricercatori e migliorando la capacita'brevettuale. Dobbiamo - ha concluso - costruire le condizioniideali per dare casa al pensiero". .