L'editore di Altaforte al Salone del libro: "L'attacco è a Salvini"

Francesco Polacchi: "Ci è stato revocato lo stand regolarmente acquistato è inaccettabile e adiremo alle vie legali"

salone libro altaforte
Agf
Francesco Polacchi

"La pietra dello scandalo è il libro su Salvini, c'è un attacco al ministro dell'Interno che io comunque non voglio tirare per il bavero". Cosí Francesco Polacchi, l'editore di Altaforte, la casa editrice vicina a Casapound esclusa ieri sera dal Salone del Libro. "Ci è stato revocato lo stand regolarmente acquistato - ha aggiunto Polacchi - è inaccettabile e adiremo a vie legali, vogliamo andare davanti a un tribunale. Le mie dichiarazioni sono solo una scusa utilizzata per estrometterci, ritengo di essere stato denunciato per un reato di opinione, sono disponibile a incontrare i magistrati in Procura per chiarire la mia posizione".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it