Roma: spacciatore arrestato muore dopo colluttazione con polizia

(AGI) - Roma, 17 giu. - E' morto appena giunto incommissariato, dopo una colluttazione con gli agenti, unospacciatore nigeriano arrestato questo pomeriggio a Roma. Gliagenti del Commissariato Romanina lo avevano fermato questopomeriggio in via Zagarise, zona Casal Morena, durante unservizio volto alla repressione dello spaccio di droga da partedella Polizia di Stato. L'uomo individuato, alla vista deipoliziotti ha velocemente cercato di allontanarsi, cadendo interra durante la fuga, venendo in breve raggiunto; causa le sueresistenze contro gli agenti, riferisce la Questura, ne e' natauna colluttazione, conclusa con non poca difficolta'. Dopo

(AGI) - Roma, 17 giu. - E' morto appena giunto incommissariato, dopo una colluttazione con gli agenti, unospacciatore nigeriano arrestato questo pomeriggio a Roma. Gliagenti del Commissariato Romanina lo avevano fermato questopomeriggio in via Zagarise, zona Casal Morena, durante unservizio volto alla repressione dello spaccio di droga da partedella Polizia di Stato. L'uomo individuato, alla vista deipoliziotti ha velocemente cercato di allontanarsi, cadendo interra durante la fuga, venendo in breve raggiunto; causa le sueresistenze contro gli agenti, riferisce la Questura, ne e' natauna colluttazione, conclusa con non poca difficolta'. Dopoessere stato bloccato, l'uomo e' stato identificato per J.L.O.- cittadino nigeriano di 55 anni con numerosi precedenti diPolizia; perquisito, e' stato trovato in possesso di alcunedosi di eroina e dichiarato in arresto. Accompagnato con unaVolante negli uffici del Commissariato per gli accertamenti dirito, l'uomo ha accusato un malore appena sceso nel parcheggio,per il quale e' stato richiesto l'intervento personale medicodel "118". L'uomo, soccorso, e' pero' in pochi minuti deceduto,malgrado le manovre di rianimazione effettuate dai medici. Sulposto il magistrato di turno e medico legale che si sonoportati sul posto. Indagini affidate alla Squadra Mobile. (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it