Roma: ok a nuovo regolamento, nozze anche in spazi monumentali

(AGI) - Roma, 14 ott. - A Roma potrebbero presto celebrarsi imatrimoni civili anche in spazi monumentali o altre locationpubbliche e private. E' quanto prevede il "Regolamento perl'istituzione di nuove sale per la celebrazione di matrimonicon rito civile sul territorio di Roma Capitale", approvatoieri dalla giunta capitolina in attuazione della relativadelibera gia' licenziata dal consiglio comunale. "Ilregolamento stabilisce come accreditare luoghi pubblici eprivati per svolgere i matrimoni, dietro pagamento di un canoneche potra' essere riutilizzato per ristrutturare anche qualcunadelle sale di competenza della sovrintendenza capitolina", haspiegato l'assessore capitolino alle

(AGI) - Roma, 14 ott. - A Roma potrebbero presto celebrarsi imatrimoni civili anche in spazi monumentali o altre locationpubbliche e private. E' quanto prevede il "Regolamento perl'istituzione di nuove sale per la celebrazione di matrimonicon rito civile sul territorio di Roma Capitale", approvatoieri dalla giunta capitolina in attuazione della relativadelibera gia' licenziata dal consiglio comunale. "Ilregolamento stabilisce come accreditare luoghi pubblici eprivati per svolgere i matrimoni, dietro pagamento di un canoneche potra' essere riutilizzato per ristrutturare anche qualcunadelle sale di competenza della sovrintendenza capitolina", haspiegato l'assessore capitolino alle attivita' produttive MartaLeonori, citando come esempio "il Roseto comunale che sarebbeuna location straordinaria per le nozze". Alle saleistituzionali che gia' ospitano i matrimoni civili (Sala Rossa,Vignola Mattei, Sala Azzurra, Villa Lais) potranno dunqueaffiancarsi edifici e sale che, per essere considerati idonei,devono possedere una rilevanza storica, culturale, ambientale oturistica, essere aperti al pubblico e disporre da subito diogni caratteristica per ospitare le celebrazioni: ilCampidoglio provvedera' con un bando annuale al reperimentodelle proposte e a fissare una tariffa per i privatiaccreditati in convenzione. "Dobbiamo fare il piu' possibileper stimolare la nascita di nuove opportunita' economiche", haaffermato il capogruppo Pd in Campidoglio Fabrizio Panecaldo,precisando che i nuovi luoghi potranno ospitare "matrimonicivili ma anche le unioni civili, la cui trascrizione sara'possibile nelle location pubbliche o private messe adisposizione del Comune". (AGI).