Rogo Fiumicino: Enac, risposta sanita' pubblica inadeguata

(AGI) - Roma, 3 giu. - "La capacita' di reazione della societa'Aeroporti di Roma e' stata positiva e quella della direzione diFiumicino e' stata altamente positiva, mentre la risposta dellestrutture sanitarie non mi e' sembrata adeguata". Lo ha dettoil presidente dell'Enac, Vito Riggio, riferendosi alleoperazioni svolte in seguito all'incendio al Terminal 3dell'aeroporto di Fiumicino il 7 maggio scorso. Nel corso diun'audizione davanti alla commissione Trasporti della Camera,Riggio ha sottolineato che "c'e' stato un evidente 'failure'del sistema di sanita' pubblica", sia nelle modalita' che neitempi di reazione. "Un ritardo di 20

(AGI) - Roma, 3 giu. - "La capacita' di reazione della societa'Aeroporti di Roma e' stata positiva e quella della direzione diFiumicino e' stata altamente positiva, mentre la risposta dellestrutture sanitarie non mi e' sembrata adeguata". Lo ha dettoil presidente dell'Enac, Vito Riggio, riferendosi alleoperazioni svolte in seguito all'incendio al Terminal 3dell'aeroporto di Fiumicino il 7 maggio scorso. Nel corso diun'audizione davanti alla commissione Trasporti della Camera,Riggio ha sottolineato che "c'e' stato un evidente 'failure'del sistema di sanita' pubblica", sia nelle modalita' che neitempi di reazione. "Un ritardo di 20 giorni - ha aggiunto - cheandrebbe spiegato". Riggio ha quindi precisato che "la Aslcompetente, convocata immediatamente con la richiesta difornire informazioni sulla qualita' dell'aria, ha montato lecentraline soltanto il giorno 12 maggio, e non erano quelleproprie ma quelle dell'Arpa. Tali centraline hanno inviato ilprimo prodotto sulla qualita' dell'aria il 21 maggioall'Istituto Superiore di sanita' per avere un parere. C'e'quindi da capire come mai la Asl non abbia montato lecentraline immediatamente. Tra l'altro, si era diffuso un po'di panico circa l'eventuale presenza di diossina o di altriagenti patogeni. Per questo motivo ho personalmente chiamato ilcommissario dell'Iss chiedendo di installare immediatamente lecentraline. Che hanno dovuto ordinare perche' non le avevano.E' vero che ci sono comunque le centraline di 3 laboratoriprivati, che continuano a dare valori rassicuranti, ma serebbebene che la sanita' pubblica avesse un passo diverso". Riggioha poi spiegato che dal giorno dopo l'incendio in avanti "tuttii voli internazionali hanno funzionato, le cancellazioni dovutealla riduzione delle capacita' hanno riguardato solo alcunivoli interni. Questo era importante per l'immagine del Paese.La mobilita' c'e' sempre stata". .