Una recita di Natale a Gela è finita con una furibonda rissa tra mamme

Mentre i bambini erano sul palco, vestiti da angioletti e pronti per recitare e intonare le canzoncine di Natale, è scoppiata una furibonda lite fra i parenti stretti di alcuni alunni

Una recita di Natale a Gela è finita con una furibonda rissa tra mamme 

A Gela si è conclusa con una rissa fra genitori la recita di Natale che si sarebbe dovuta svolgere in una scuola elementare alla periferia della città, nel quartiere Albani Roccella. Mentre i bambini erano sul palco, vestiti da angioletti e pronti per recitare e intonare le canzoncine di Natale, è scoppiata una furibonda lite fra i parenti stretti di alcuni alunni, secondo una prima ricostruzione per una discussione nata fra due mamme che si contendevano il posto migliore per poter riprendere con smartphone e tablet lo spettacolo.

In pochi attimi si è scatenato il fuggi-fuggi generale, mentre i bimbi rimasti sul palco erano terrorizzati. Sul posto si è reso necessario l'intervento di una volante della polizia che dopo aver sedato gli animi, ha individuato e denunciato i protagonisti della rissa, due donne e due uomini.

Secondo quanto riporta il Quotidiano di Gela, "Donne e uomini, noncuranti dei bambini che stavano intonando i canti preparati proprio per i loro genitori, si sono azzuffati. C’è stato il fuggi fuggi generale, con le altre mamme che hanno addirittura preso i bambini dal palco temendo la calca. Sul posto sono arrivate due volanti di polizia che hanno identificato gli autori della rissa, attualmente in commissariato per essere interrogati".

Virgilio scrive che lo scontro tra le due donne, "a pugni, calci e schiaffi, ha coinvolto anche alcuni loro familiari e parenti inducendo le altre mamme a prendersi i figli e allontanarsi in tutta fretta dalla gremita sala teatrale trasformata in ring. Molti hanno temuto che nella calca potesse succedere quel che è avvenuto nella discoteca di Ancona". 

I protagonisti della rissa, scrive Il Messaggero, (due donne e due uomini, che hanno riportato graffi e contusioni) sono stati fermati e trasferiti in commissariato dove sono stati identificati e deferiti alla magistratura. Alcuni video girati dalle mamme con i telefonini sono stati acquisiti agli atti delle indagini per identificare altri partecipanti alla rissa. 
 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it