Retelit entra a far parte del consorzio Aae-1

Retelit diventa operatore globale e aderisce al consorziointernazionale AAE-1 (Asia Africa Europe 1) formato da alcunidei maggiori operatori di telecomunicazione dei tre continentisiglando un accordo per la costruzione del primo cavosottomarino mondiale ad alta capacita' e bassa latenza fra ilMediterraneo ed Hong KongIl sistema AAE-1, grazie a 25 milachilometri di cavo sottomarino in fibra ottica, colleghera'tutti i principali Paesi del Sud Est Asiatico, l'India,l'Africa e l'Europa attraverso il Medio Oriente connettendooltre il 40% della popolazione mondiale. Al progetto hannoaderito alcuni tra i principali operatori globali delletelecomunicazioni. Un investimento infrastrutturale

Retelit diventa operatore globale e aderisce al consorziointernazionale AAE-1 (Asia Africa Europe 1) formato da alcunidei maggiori operatori di telecomunicazione dei tre continentisiglando un accordo per la costruzione del primo cavosottomarino mondiale ad alta capacita' e bassa latenza fra ilMediterraneo ed Hong KongIl sistema AAE-1, grazie a 25 milachilometri di cavo sottomarino in fibra ottica, colleghera'tutti i principali Paesi del Sud Est Asiatico, l'India,l'Africa e l'Europa attraverso il Medio Oriente connettendooltre il 40% della popolazione mondiale. Al progetto hannoaderito alcuni tra i principali operatori globali delletelecomunicazioni. Un investimento infrastrutturale per unvalore superiore a 50 Milioni di Dollari che consentira' alGruppo di disporre di una capacita' sul cavo nell'ordine deiTerabit al secondo per raggiungere mercati in fortissimacrescita. Il collegamento all'Italia e all'Europa sara'assicurato da Retelit grazie alla costruzione di una LandingStation a Bari ed al potenziamento della propria rete terrestrefino a Francoforte, Marsiglia e Londra. Con questa operazionedi valenza altamente strategica il Gruppo mette in pratica laprima fase di espansione internazionale precedentementeannunciata. Il progetto prevede anche l'ampiamento delledorsali infrastrutturali di proprieta' del Gruppo in Italiaverso le principali citta' europee,facendo cosi' diventareRetelit uno dei piu' importanti gateway del Mediterraneo fraEuropa, Asia, Africa e Medio Oriente.Il sistema AAE-1colleghera' Hong Kong, Djibouti, UAE, Singapore, Vietnam,Malaysia, Thailandia, India, Pakistan, Oman, Qatar, Yemen,Arabia Saudita, Egitto, Grecia, Italia e Francia con tecnologiaa 100 Gigabit al secondo. Il cavo avra' una capacita' di 40Terabit al secondo ed una latenza minore rispetto agli attualicavi sottomarini in servizio tra Asia ed Europa. AAE-1 sara' ilprimo sistema sottomarino a connettere l'Asia e l'Europa anchecon canali diretti che non transitano per l'India o altrestazioni intermedie. "Facendo leva sulla posizione geograficastrategica dell'Italia nel Mediterraneo e sul know howsviluppato da Retelit in questi anni nel mercato delletelecomunicazioni internazionali abbiamo fortemente volutoportare in Italia uno dei piu' importanti progetti delletelecomunicazioni mondiali" afferma l'ing. Mauro Tosi,Presidente del Comitato Esecutivo della Societa'."L'investimento portera' indubbi vantaggi al paese, al GruppoRetelit, e soprattutto ai nostri Clienti che da noi siaspettano servizi internazionali di alta qualita'" concludel'ing. Tosi.La sottoscrizione degli accordi contrattuali cheregolano la partecipazione al progetto e' avvenuta da parte diRetelit in data 16 settembre 2014 a Bangkok (Thailandia) allapresenza di tutti i membri del consorzio. E' data cosi'attuazione a quanto annunciato da Retelit con propriocomunicato stampa del 12 settembre 2014. Il completamento delprogetto e' previsto entro la fine del 2016. .