Renzi, Ue non e' maestrina Non vado col cappello in mano

(AGI) - Roma, 2 lug. - L'Unione europea non e' una maestrinache prende a bacchettate gli alunni troppo discoli, ne'l'Italia ha intenzione di andare a Bruxelles a prendere lezionio di presentarsi con il cappello in mano. Non usa mezzi toniMatteo Renzi illustrando le sue intenzioni nel secondo giornosi semestre italiano e da Porta a Porta avverte: ""Il tempo incui andavamo" in Europa "a farci fare le lezioncine e' finito","Penso che sia possibile fare gioco di squadra" in Ue. "Hotrovato - osserva - un clima di collaborazione daparte di tutti, anche dei

(AGI) - Roma, 2 lug. - L'Unione europea non e' una maestrinache prende a bacchettate gli alunni troppo discoli, ne'l'Italia ha intenzione di andare a Bruxelles a prendere lezionio di presentarsi con il cappello in mano. Non usa mezzi toniMatteo Renzi illustrando le sue intenzioni nel secondo giornosi semestre italiano e da Porta a Porta avverte: ""Il tempo incui andavamo" in Europa "a farci fare le lezioncine e' finito","Penso che sia possibile fare gioco di squadra" in Ue. "Hotrovato - osserva - un clima di collaborazione daparte di tutti, anche dei neoeletti dei Cinque stelle".