Prysmian: utile netto scende a 115 milioni di euro nel 2014, pro

Il Consiglio di Amministrazione di Prysmian S.p.A. ha approvatooggi il bilancio consolidato e il progetto di bilanciod'esercizio relativi all'anno 2014. I Ricavi di Gruppo sonoammontati a euro 6.840 milioni con una variazione organica del+1,8% a parita' di perimetro e al netto di variazioni delprezzo di metalli e cambi (escludendo gli effetti negativi delprogetto Western Link la crescita organica sarebbe stata del+2,7%). L'EBITDA Adjusted e' ammontato a euro 509 milioni (euro613 milioni nel 2013). Escludendo gli effetti negativi delprogetto Western Link, l'EBITDA Adjusted sarebbe risultato paria euro 603 milioni, sostanzialmente in

Il Consiglio di Amministrazione di Prysmian S.p.A. ha approvatooggi il bilancio consolidato e il progetto di bilanciod'esercizio relativi all'anno 2014. I Ricavi di Gruppo sonoammontati a euro 6.840 milioni con una variazione organica del+1,8% a parita' di perimetro e al netto di variazioni delprezzo di metalli e cambi (escludendo gli effetti negativi delprogetto Western Link la crescita organica sarebbe stata del+2,7%). L'EBITDA Adjusted e' ammontato a euro 509 milioni (euro613 milioni nel 2013). Escludendo gli effetti negativi delprogetto Western Link, l'EBITDA Adjusted sarebbe risultato paria euro 603 milioni, sostanzialmente in linea con i livelli diprofittabilita' del 2013. Il Risultato Operativo Adjusted e'stato di euro 365 milioni. Escludendo l'impatto Western Linksarebbe stato pari a euro 459 milioni (in linea con euro 465milioni del 2013). L'Utile netto Adjusted e' ammontato a euro186 milioni. Escludendo l'impatto negativo del progetto WesternLink (euro 66 milioni al netto dell'effetto fiscale) l'Utilenetto rettificato sarebbe stato pari a euro 252 milionirispetto ai euro 269 milioni del 2013. L'Utile netto e'ammontato a euro 115 milioni rispetto a euro 153 milioni del2013, ed e' stato fortemente influenzato dagli effetti delProgetto Western Link e da svalutazioni di immobilizzazionimateriali e immateriali pari a euro 44 milioni, principalmenteriferibili a mercati particolarmente penalizzati negli ultimianni quali Italia, Oceania e Brasile (per i flexible pipes). LaPosizione finanziaria netta a dicembre 2014 e' ammontata a euro802 milioni (euro 805 milioni a fine 2013), un risultatodecisamente migliore rispetto alle iniziali aspettative e chee' stato conseguito grazie alla capacita' del Gruppo digenerare significativi flussi di cassa. Sulla base deirisultati dell'esercizio 2014, il Consiglio di Amministrazioneproporra' alla prossima Assemblea degli Azionisti ladistribuzione di un dividendo unitario di euro 0,42 per azione,per un ammontare complessivo di circa euro 90 milioni. Ildividendo, ove deliberato, sara' posto in pagamento a partiredal 22 aprile 2015, record date 21 aprile 2015 e data stacco il20 aprile 2015. .