Prostituzione: sigilli ad agriturismo a luci rosse nel Catanese

(AGI) - Catania, 24 giu. - Su disposizione della Procura dellaRepubblica di Catania, la Guardia di finanza ha eseguito nelpomeriggio il provvedimento di sequestro di un agriturismo diRiposto per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.Denunciati due coniugi di 49 e 50 anni, titolari dellastruttura. I finanzieri della Compagnia di Riposto sonointervenuti dopo diversi esposti inviati da alcune mogli chesegnalavano l'esistenza di un giro di prostituzione presso unagriturismo frequentato dai loro mariti. Sono stati cosi'effettuati appostamenti e riprese video che hanno consentito diraccogliere i primi riscontri. I gestori dell'agriturismo,oltre a gestire

(AGI) - Catania, 24 giu. - Su disposizione della Procura dellaRepubblica di Catania, la Guardia di finanza ha eseguito nelpomeriggio il provvedimento di sequestro di un agriturismo diRiposto per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.Denunciati due coniugi di 49 e 50 anni, titolari dellastruttura. I finanzieri della Compagnia di Riposto sonointervenuti dopo diversi esposti inviati da alcune mogli chesegnalavano l'esistenza di un giro di prostituzione presso unagriturismo frequentato dai loro mariti. Sono stati cosi'effettuati appostamenti e riprese video che hanno consentito diraccogliere i primi riscontri. I gestori dell'agriturismo,oltre a gestire l'attivita' di ristorazione, avevanoorganizzato un fruttuoso giro di prostituzione. In particolare,le stanze disponibili erano concesse a prostitute italiane estraniere, i cui appuntamenti venivano programmati per regolarel'afflusso dei 'clienti'. I guadagni venivano formalmentemascherati quali corrispettivi per l'utilizzo delle camere. Sutale aspetto i finanzieri procederanno ai dovutiapprofondimenti anche di natura fiscale. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it