Processo Ruby: Pg, "palesemente falsa la parentela con Mubarak"

(AGI) - Milano  - La circostanza che Ruby fosse nipotedi Mubarak "era palesemente falsa". Lo ha affermato il pg diMilano Piero  [...]

Processo Ruby: Pg, "palesemente falsa la parentela con Mubarak"
(AGI) - Milano, 11 lug. - La circostanza che Ruby fosse nipotedi Mubarak "era palesemente falsa". Lo ha affermato il pg diMilano Piero De Petris nel processo di secondo grado a caricodi Silvio Berlusconi condannato il 24 giugno di un anno fa asette anni di carcere per concussione e prostituzione minorile, 'bocciando' la tesi dell'incompetenza territoriale a favore delTribunale dei Ministri contenuta nei motivi d'appellopresentati dai legali dell'ex premier. "Il fatto nella suaformulazione originaria - ha spiegato De Petris - presentavaragionevole possibilita' che si potesse ricadere nell'eserciziodelle funzioni. Ma la difesa ha dimenticato o non ha letto ilcapo d'imputazione nella parte in cui si dice che erapalesemente falsa la circostanza che Ruby era la nipote diMubarak e c'e' la prova della radicale falsita' di questacircostanza". Intanto il Pg ha fatto sapere inoltre che non ritienenecessario rinnovare il dibattimento, come chiesto dalladifesa. Secondo il rappresentante della pubblica accusa, chestamane ha cominciato la discussione, l'esame di nuovi testi oil riascolto di alcuni di loro gia' sentiti in primo grado nonaggiungerebbe elementi utili ai fini del giudizio di secondogrado, tenendo conto anche di "ragioni di economiaprocessuale". La "strada seguita dal Tribunale e' corretta", haspiegato il Pg, aggiungendo che e' "di interesse pari allo zerosentire testimoni come George Clooney o Cristiano Ronaldo".(AGI).