Poste Italiane presenta il nuovo piano e punta a 30 miliardi di

L'amministratore delegato di Poste Italiane Francesco Caio haannunciato il piano strategico al 2015-2019 del gruppo.L'obiettivo e' quello di una crescita del fatturato verso i 30miliardi di euro con una inversione di tendenza dei margini chedovrebbero riprendere a crescere. Previsti investimenti per 3miliardi di euro in infrastrutture e piattaforme digitali, diquesta cifra 500 milioni di euro saranno destinati allariqualificazione e alla sicurezza degli uffici postali. Ilgruppo punta anche a crescere nella logistica pacchi e araggiungere una quota di mercato superiore al 30% nel segmentobusiness to consumer. Previsto anche lo sviluppo di

L'amministratore delegato di Poste Italiane Francesco Caio haannunciato il piano strategico al 2015-2019 del gruppo.L'obiettivo e' quello di una crescita del fatturato verso i 30miliardi di euro con una inversione di tendenza dei margini chedovrebbero riprendere a crescere. Previsti investimenti per 3miliardi di euro in infrastrutture e piattaforme digitali, diquesta cifra 500 milioni di euro saranno destinati allariqualificazione e alla sicurezza degli uffici postali. Ilgruppo punta anche a crescere nella logistica pacchi e araggiungere una quota di mercato superiore al 30% nel segmentobusiness to consumer. Previsto anche lo sviluppo di unpiattaforma di pagamenti digitali con 20-30 milioni di carte dipagamento. Quanto al risparmio la raccolta in Italia dovrebbecrescere da 420 a piu' di 500 miliardi di euro. Previste 8.000assunzioni, quindi piani di formazioni specialistica e turnover oltre a uno stretto dialogo con le istituzione per leregole del Servizio Universale postale e il Contratto diServizio nella nuova economia digitale di cui la societa' puntaad essere protagonista. Il presidente di Poste Italiane LuisaTodini aveva confermato pochi giorni fa che il gruppo e' ancoraal lavoro sul progetto di quotazione e che dunque l'ipotesi diuno sbarco sui mercati non si e' arenata. .