Come sarebbe il nuovo ponte di Genova se fosse Autostrade a costruirlo

La società ha presentato il proprio progetto al commissario Bucci. Ecco le prime immagini. Sarebbe pronto entro 9/16 mesi. Sulla Stampa: In un comma il dietrofront del governo su Autostrade

Come sarebbe il nuovo ponte di Genova se fosse Autostrade a costruirlo
Foto: Autostrade per l'Italia 
Nuovo Ponte sul Polcevera, immagini progetto  

Travi in acciaio e soletta in calcestruzzo, una struttura "lineare e sobria, trasparente nelle visuali longitudinali e discreta": questo il progetto messo a punto da Autostrade per l'Italia per il nuovo ponte sulla Val Polcevera Genova. La soluzione per ricostruire il viadotto Morandi, dopo la tragedia del 14 agosto scorso, è stata presentata lunedì sera al sindaco e commissario per la ricostruzione Marco Bucci. Ispirata esteticamente al disegno donato da Renzo Piano, la nuova struttura avrebbe uno sviluppo longitudinale di 1054 m, suddivisi in 9 campate e una larghezza di 26,10 m suddivisa a sua volta in due carreggiate.

Il sistema dei sostegni è composto da un totale di otto pile di cui sei aventi forma a "V" con larghezza di 40 metri, e due verticali a "I" posti ad una altezza del tutto simile a quella del ponte crollato. Per Autostrade, i lavori richiederebbero tempi complessivi compresi tra 9 e 16 mesi. Anzi, la societa' garantisce la realizzazione del proprio progetto di demolizione e di ricostruzione del Ponte in 9 mesi, fornendo "garanzie" molto solide: ovvero assumendo impegni contrattuali che prevedono - nel caso di ritardi - il pagamento di penali ben superiori a quelle previste dalla legge.

Leggi anche: Autostrade insiste e presenta il progetto per ricostruire il ponte di Genova

Tornando alla struttura, il progetto prevede un sistema di illuminazione molto capiente, con lampioni che si innalzano per 20 metri sopra il piano viario e proseguono sotto la carena. Carenatura a sua volta composta da pannelli curvati, ancorati ad una sottostruttura con fughe di minimo spessore tale ad assorbire tolleranze di montaggio e dilatazioni.

Non solo, sono previste anche barriere fonoisolanti, ad un'altezza costante pari a 3 metri dai marciapiedi laterali e costruite da montanti metallici. Infine il colore: bianco puro satinato, con verniciatura poliuretanica protettiva e finitura fluorurata.

Leggi anche: Genova: un miliardo per la sicurezza delle infrastrutture, l'Italia chiede flessibilità a Bruxelles

Leggi anche: Chi è il supermanager di Autostrade che contesta il Mit e vuole ricostruire Ponte Morandi



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.