Pompei: Fiori (FI), accuse infamanti mi battero' in ogni sede

(AGI) - Roma, 4 mar. - "Trovo abnorme che si proceda a unprovvedimento di questa natura" quando "non sono mai statocondannato" e l'unico motivo e' che "il 31 marzo scadevano itermini della prescrizione", cosi' la procura generale dellaGdF di Torre Annunziata ha "accelerato", ma "senza nessunavalutazione di merito. Quanto mi viene contestato e' contestatodall'accusa, nessun giudice ha stabilito questo e io mibattero' in tutti i processi in cui saro' coinvolto". Sidifende cosi' Marcello Fiori, di Forza Italia, in conferenzastampa alla Camera, assieme al capogruppo Renato Brunetta, inmerito alla vicenda del

(AGI) - Roma, 4 mar. - "Trovo abnorme che si proceda a unprovvedimento di questa natura" quando "non sono mai statocondannato" e l'unico motivo e' che "il 31 marzo scadevano itermini della prescrizione", cosi' la procura generale dellaGdF di Torre Annunziata ha "accelerato", ma "senza nessunavalutazione di merito. Quanto mi viene contestato e' contestatodall'accusa, nessun giudice ha stabilito questo e io mibattero' in tutti i processi in cui saro' coinvolto". Sidifende cosi' Marcello Fiori, di Forza Italia, in conferenzastampa alla Camera, assieme al capogruppo Renato Brunetta, inmerito alla vicenda del sequestro di 6 milioni di euro che glisarebbe stato effettuato oggi e che il diretto interessatosmentisce definendola "una bufala". "Mi e' stato sequestrato il conto corrente, in cui vi erano26 mila euro e che e' cointestato con mia moglie, poi mi hannobloccato un quinto dello stipendio, che e' di 5.600 euro almese come funzionario pubblico, perche' io una somma delgenere, 6 milioni di euro non li ho e non li ho mai visti -aggiunge Fiori - E' una gravissima violazione della mialiberta' senza che nessun giudice abbia stabilito che io siacolpevole. Tutto si basa su un procedimento aperto a TorreAnnunziata dall'allora procuratore generale, Diego Marmo, il Pmche pretendeva di accusare Tortora su camorra e droga. Io vivodel mio stipendio, sono un dirigente dello Stato e credonell'etica dello Stato e queste accuse per me sono infamanti emi battero' in tutte le sedi per dimostrare non solo la miainnocenza ma la mia assoluta estraneita' ai fatti". Fiori spiega: "Io sono accusato di abuso di ufficio,secondo la procura di Torre Annunziata mi sarei dovuto occuparesolo di restauri e non di valorizzazione, quindi ho ecceduto"nell'incarico. Quanto alla vicenda di questa mattina, oggetto dellaconferenza stampa, "la GdF aveva in mano il dispositivo chediceva di accertarsi di trovare la somma di 6 milioni di eurocome procedimento cautelativo". (AGI).