Pestaggio 12enne ripreso con smartphone, due ragazze denunciate

(AGI) - Genova, 28 feb. - Due ragazze di 16 e 17 anni sonostate denunciate dalla polizia di Genova alla Procura dellaRepubblica per i minorenni per i reati di lesioni aggravate inconcorso e diffamazione ai danni di una 12enne. L'indagine e'partita dalla denuncia presentata dalla giovanissima vittima.Secondo quanto riferito dalla Polizia, tutto sarebbe nato acausa di una lite per futili motivi avvenuta qualche giornoprima tra la 12enne e la 16enne. La vittima, con ancora i segnidell'aggressione subita, ha raccontato agli agenti di esserestata attirata in una sorta di trappola dalla 16enne

(AGI) - Genova, 28 feb. - Due ragazze di 16 e 17 anni sonostate denunciate dalla polizia di Genova alla Procura dellaRepubblica per i minorenni per i reati di lesioni aggravate inconcorso e diffamazione ai danni di una 12enne. L'indagine e'partita dalla denuncia presentata dalla giovanissima vittima.Secondo quanto riferito dalla Polizia, tutto sarebbe nato acausa di una lite per futili motivi avvenuta qualche giornoprima tra la 12enne e la 16enne. La vittima, con ancora i segnidell'aggressione subita, ha raccontato agli agenti di esserestata attirata in una sorta di trappola dalla 16enne con lascusa di voler chiarire le questioni in sospeso e, una voltaarrivata all'appuntamento, si e' trovata di fronte la 17enne,che ha iniziato a picchiarla, tirandola per i capelli,prendendola a morsi e sferrandole schiaffi e calci. Ilpestaggio, avvenuto nel quartiere di Sestri Ponente, nelpomeriggio di mercoledi' scorso, e' stato ripreso con losmartphone dalla mandante, che poi lo ha condiviso su Whatsapp.Nel video si vedono chiaramente, oltre alle protagoniste, unadozzina ragazzi, tutti identificati e quasi tutti minorenni,che assistono indifferenti all'aggressione, intervenendo solodopo diversi minuti per sottrarre la vittima alla furia dellasua aguzzina. Il referto del Pronto Soccorso riporta un"politrauma facciale, ferite da morso e ecchimosi varie"provocate dalle percosse. Ad effettuare le indagini sono statigli agenti del Commissariato di Sestri Ponente e della SezioneMinori e Atti Persecutori della Divisione Anticrimine che inpochi giorni hanno identificato tutti i ragazzi presenti sulposto, la mandante e la "picchiatrice". .