Passo indietro di Beni Stabili, il cda pubblica la relazione sul prossimo aumento di capitale

Cede alle vendite diffuse sul mercato il titolo di Beni Stabiliche registra un ribasso dell'1,47% a quota 66,95 centesimi. Ilgruppo ha pubblicato la relazione illustrativa del previstoaumento di capitale da 150 milioni di euro che il consiglio diamministrazione presentera' alla prossima assembleastraordinaria del 31 luglio. Dal rapporto si apprende chel'operazione si inquadra nel piu' ampio progetto di rimborsodell'operazione di cartolarizzazione avviata nel 2002 perfinanziare l'acquisizione di un portafoglio immobiliare diproprieta' di Telecom Italia originariamente composto da circa227 immobili, mediante la cartolarizzazione dei creditiderivanti dal

Cede alle vendite diffuse sul mercato il titolo di Beni Stabiliche registra un ribasso dell'1,47% a quota 66,95 centesimi. Ilgruppo ha pubblicato la relazione illustrativa del previstoaumento di capitale da 150 milioni di euro che il consiglio diamministrazione presentera' alla prossima assembleastraordinaria del 31 luglio. Dal rapporto si apprende chel'operazione si inquadra nel piu' ampio progetto di rimborsodell'operazione di cartolarizzazione avviata nel 2002 perfinanziare l'acquisizione di un portafoglio immobiliare diproprieta' di Telecom Italia originariamente composto da circa227 immobili, mediante la cartolarizzazione dei creditiderivanti dal finanziamento fondiario concesso nel 2002 allasocieta' Imser 60 SIINQ (attuale proprietaria del portafoglioimmobiliare locato a Telecom Italia) e garantito, tra l'altro,da un'ipoteca sugli immobili e dai flussi di cassa derivantidai contratti di locazione pluriennale in essere con lacompagnia telefonica (l'"Operazione di Cartolarizzazione").Dopo la dismissione di una parte del portafoglio immobiliareavviata nel 2009, i costi strutturali dell'Operazione diCartolarizzazione non appaiono piu' giustificabili almanagement, anche alla luce delle attuali dimensioni dellasuddetta operazione. L'importo oustanding dei titoli emessinell'ambito della cartolarizzazione si e', infatti, piu' chedimezzato negli ultimi 12 anni passando dagli originali Euro1.168 milioni agli attuali Euro 552 milioni al lordo di circaEuro 100 milioni di titoli riacquistati dal Gruppo BeniStabili. Inoltre, l'Operazione di Cartolarizzazione rappresentaun elemento di rigidita' nella struttura finanziaria eoperativa della Societa' e del Gruppo. Il rimborsodell'Operazione di Cartolarizzazione consentirebbe invece disfruttare le favorevoli condizioni di mercato e migliorarel'"EPRA recurring net income" e di recuperare flessibilita' espazi di manovra utili alla struttura finanziaria dellaSocieta' e del Gruppo. Gia' previsto un consorzio dipre-garanzia sottoscritto da IMI, BNP PARIBAS, Mediobanca eUnicredit. L'offerta dei nuovi titoli sara' rivolta anche aititolari di bond convertibili del gruppo. Il prezzodell'offerta e' ancora da determinare. L'azionista di controllodi Beni Stabilai, Foncie're des Re'gions, titolare di974.568.562 azioni, pari al 50,857% del capitale sociale, si e'impegnato nei confronti della Societa' a sottoscriverel'Aumento di Capitale in proporzione alla percentuale detenutanel capitale della stessa, tenuto conto delle azioni da offrirein opzione ai possessori delle obbligazioni convertibili dellaSocieta'. .