Pasqua: da domani esodo in auto, 1,6 mln scelgono il treno

Pasqua: da domani esodo in auto, 1,6 mln scelgono il treno
traffico 

Roma - In occasione delle festività pasquali, ma anche del 25 aprile (che cade di lunedì) e del 1 maggio, si prevede il consueto, significativo incremento della circolazione stradale. E da Viabilita' Italia viene l'indicazione che per i giorni di Pasqua l'aumento del traffico dei vacanzieri si concentrera' nelle giornate di domani e sabato in fase di partenza verso le principali località di villeggiatura ed in fase di rientro verso i grandi centri urbani nelle giornate di lunedì 28 (lunedì dell'Angelo) ma soprattutto martedi' 29 marzo. Nelle giornate di maggior traffico, Viabilità Italia monitorerà costantemente le condizioni di percorribilità della rete viaria di interesse nazionale. Quanto alla circolazione ferroviaria, saranno 1,6 milioni gli italiani che sceglieranno il treno durante le festivita' pasquali. Per garantire la massima sicurezza negli spostamenti, la Polizia Ferroviaria e il personale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane potenzieranno i servizi di vigilanza nelle stazioni, incrementando la propria presenza a bordo dei treni ed innalzando di fatto il livello di sicurezza percepito dai viaggiatori.

Tornando alla circolazione stradale, è già definito il calendario 2016 delle limitazioni fuori dai centri abitati per i veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate prescrive le fasce di divieto, e in occasione delle festivita' pasquali sono quelle dalle 14 alle 22 di domani; dalle 9 alle 16 di sabato 26; dalle 9 alle 22 sia domenica di Pasqua e sia lunedi' di Pasquetta. Per martedi' 29 marzo non sono invece previste limitazioni alla circolazione dei mezzi "pesanti". Gli enti proprietari e concessionari stradali provvederanno, per assicurare la fluidita' della circolazione anche nei periodi di maggior movimento veicolare, a rimuovere cantieri di lavoro temporanei. Si prevedono condizioni meteo tipicamente primaverili per il fine settimana pasquale: tendenzialmente stabili, con locali annuvolamenti passeggeri, venti deboli o al più moderati da nord e temperature in linea con le medie stagionali. In particolare, le giornate di oggi e domani saranno caratterizzate da residua instabilita' al sud e sul medio adriatico e da nevicate sulle zone alpine di confine, mentre nelle giornate di sabato e della domenica di Pasqua si prevede qualche pioggia sabato sulle regioni adriatiche e, dalla serata di domenica, al nord. Secondo le previsioni attualmente disponibili, la giornata di Pasquetta vedrà tempo buono al sud, con una variabilità piu' accentuata nel corso pomeriggio al centro-nord; per martedi' 29 marzo sembrano prospettarsi condizioni di instabilita' sulle regioni settentrionali. Polizia Stradale e Arma dei carabinieri incrementeranno il numero delle pattuglie, anche in motocicletta, che nelle giornate maggiormente interessate dagli spostamenti.

Per viaggiare sempre informati sono disponibili, lungo la rete autostradale, i Pannelli a Messaggio Variabile, nonché i canali del CCISS (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPhone, il nuovo canale Twitter del CCISS), le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e la nuova applicazione App My Way Truck. Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale Anas e' possibile, inoltre, utilizzare l'applicazione VAI (Viabilita' Anas Integrata) visitabile sul sito www.stradeanas.it e disponibile anche per Smartphone sia in piattaforma Apple che Android in "Apple store" ed in "Google play". Gli utenti hanno poi a disposizione il numero 841-148 'Pronto Anas' per informazioni sull'intera rete Anas per l'autostrada A/3 "Salerno Reggio Calabria" e' in funzione, per le informazioni sulla viabilita', il numero gratuito 800 290 092. 
Notizie e aggiornamenti sul traffico ferroviario saranno tempestivamente comunicate ai clienti attraverso i media del Gruppo FS Italiane: FSNews.it (quotidiano online), FSNews Radio (ascoltabile in 400 stazioni ferroviarie oltre che sul web) e Twitter (profilo @fsnews_it). (AGI)