Parla il padre di Loris: la sagoma e' compatibile con il bimbo

(AGI) - Roma, 15 dic. - Continuano ad emergere particolaridalle indagini condotte dagli inquirenti e relative allaricostruzione della morte di Andrea Loris Stival.In unaintercettazione ambientale tra i familiari del piccolo, ilpadre Davide afferma al nonno Andrea: 'Ti rendi conto i giriche ha fatto?'. Ed Andrea Stival risponde: 'Certo Davide, haimpiegato di piu' perche' aveva Loris dentro la macchina'. Epoi ancora il papa', Davide: "Sei minuti, certo che aveva Lorisdentro la macchina". E nonno Andrea conclude: 'aveva Lorisdentro la macchina e non sapeva dove cazzo doveva buttarlo ilbambino'. Inoltre nell'ordinanza del

(AGI) - Roma, 15 dic. - Continuano ad emergere particolaridalle indagini condotte dagli inquirenti e relative allaricostruzione della morte di Andrea Loris Stival.In unaintercettazione ambientale tra i familiari del piccolo, ilpadre Davide afferma al nonno Andrea: 'Ti rendi conto i giriche ha fatto?'. Ed Andrea Stival risponde: 'Certo Davide, haimpiegato di piu' perche' aveva Loris dentro la macchina'. Epoi ancora il papa', Davide: "Sei minuti, certo che aveva Lorisdentro la macchina". E nonno Andrea conclude: 'aveva Lorisdentro la macchina e non sapeva dove cazzo doveva buttarlo ilbambino'. Inoltre nell'ordinanza del Gip del Tribunale diRagusa, Claudio Maggioni, si legge che Davide Stival, padre delpiccolo Loris, parlando con una zia, afferma relativamente allamoglie Veronica Panarello: "Se ne va al minimarket, prende ilpanino al figlio piu' piccolo, scende chiude la macchina,quindi Loris li' dentro non c'e'! Perche' lei non chiude lamacchina con Loris dentro". Davide commenta ancora: "Inmacchina Loris non c'e', e' entrato in casa". Rivolgendosi aduna zia, il padre esclama: "Ti rendi conto di che giro hafatto? Anche se l'aveva parcheggiata piu' avanti, la macchina,comunque e' entrata, e' stata quanto e' stata, ha fatto quelloche ha fatto, se lo e' messo in macchina, e' scesa per andare abuttare la spazzatura". La prima immagine che gli inquirenti mostrano a Davide Stivale' quella delle 8.30, dove si vedrebbe la sagoma del piccoloche rientra in casa. Il padre dichiara: "Nel fermo immagine chemi ponete in visione, che riporta le sagome compatibili allamia famiglia, riconoscono siano mia moglie ed i miei due figli.La sagoma e' compatibile con Loris che ritorna verso l'ingressodello stabile". Fra le ultime immagini che vengono mostrate alpadre di Loris c'e' quella corrispondente alle 8,39 del 29novembre. Davide Stival, risponde: "Vedo l'autovettura di miamoglie percorrere via Roma e nei pressi del semaforo svolta invia Amedeo, via non compatibile col percorso solitamenteeffettuato per accompagnare Loris a scuola. Anche perche' possoaffermare con certezza che il tragitto era sempre uguale".Mistero anche sulle forbici ritrovate all'interno dellacamerata dei bambini che di solito erano custodite all'internodella stanza da bagno. Non saprei riferire il motivo per cui sitrovassero in quella stanza. E' questa una delle affermazionidi Davide messe a verbale e riportate nelle oltre cento paginedel Gip, Claudio Maggioni. "Ho ricevuto molti messaggi di solidarieta' per lei. Non credoche l'opinione pubblica l'abbia gia' condannata, anzi. Secondome c'e' un'Italia divisa tra colpevolisti e innocentisti". Aparlare e' l'avvocato Francesco Villardita, legale di VeronicaPanarello, la madre del piccolo Loris Stival. "Combattero' finoalla fine perche' credo nell'innocenza di Veronica Panarello".(AGI) .