Papa: Vaticano, nessun incoraggiamento a teoria gender

(AGI) - CdV - Nessun incoraggiamento alla teoriagender e' arrivato da Papa Francesco nella lettera inviata aFrancesca Pardi, autrice del libro  

Papa: Vaticano, nessun incoraggiamento a teoria gender
(AGI) - CdV, 28 ago. - Nessun incoraggiamento alla teoriagender e' arrivato da Papa Francesco nella lettera inviata aFrancesca Pardi, autrice del libro 'Piccolo uovo'. Lo dichiarapadre Ciro Benedettini, vicedirettore della Sala StampaVaticana rispondendo ai giornalisti sull'argomento. "In risposta a una lettera al Santo Padre di FrancescaPardi, dai toni educati e rispettosi, la Segreteria di Stato -afferma padre Ciro - ha accusato ricezione della medesima conuno stile semplice e pastorale, precisando in seguito che sitrattava di una risposta privata e quindi non destinata allapubblicazione (cosa che purtroppo e' avvenuta). In nessun modola lettera della Segreteria di Stato intende avallarecomportamenti e insegnamenti non consoni al Vangelo, anziauspica 'una sempre piu' proficua attivita' al servizio dellegiovani generazioni e della diffusione degli autentici valoriumani e cristiani'". "La benedizione del Papa nella chiusadella lettera - continua padre Ciro Benedettini - e' allapersona e non a eventuali insegnamenti non in linea con ladottrina della Chiesa sulla teoria del gender, che non e'minimamente cambiata, come piu' volte ha ribadito ancherecentemente il Santo Padre. Quindi e' del tutto fuori luogouna strumentalizzazione del contenuto della lettera". E' di questa mattina la notizia che Francesca Pardi,direttrice della casa editrice 'Lo Stampatello' nonche' autricedi libri messi al bando dal sindaco di Venezia Luigi Brugnano,aveva ricevuto una lettera di risposta di Papa Francesco che laesortava ad "andare avanti". La stessa Pardi pero' ha precisatoche non vi e' stata mai una esortazione del genere. "PapaFrancesco non mi ha scritto 'vai avanti'. La sua risposta none' un'apertura alle famiglie omogenitoriali - fa sapere al sitoateleia -. Ma e' sicuramente un cambiamento di tono nelconfronto. Ci restituisce il rispetto che meritiamo, comepersone e come famiglia". .