Papa: Vangelo non usa categoria del politicamente corretto

(AGI) - Holguin (Cuba) - No ai pregiudizi, alleresistenze al cambiamento e no al politicamente corretto. Lo hachiesto Papa Francesco nella  

(AGI) - Holguin (Cuba) 21 set. - No ai pregiudizi, alleresistenze al cambiamento e no al politicamente corretto. Lo hachiesto Papa Francesco nella messa celebrata ad Holguin, terzacitta' cubana. "L'amore di Gesu' guarisce le nostre miopie e cistimola a guardare oltre, a non fermarci alle apparenze o alpoliticamente corretto", ha sottolineato commentando l'episodioevangelico della conversione di Matteo, l'esattore delleimposte convertito dallo sguardo del Signore dal qualeBergoglio ha tratto il suo motto episcopale "Miserando atqueeligendo". "Gesu' - ha osservato il Papa - lo ha guardato eMatteo ha trovato la gioia nel servizio. Gesu' va avanti, ciprecede, apre la strada e ci invita a seguirlo. Ci invita adandare lentamente superando i nostri pregiudizi, le nostreresistenze al cambiamento degli altri e anche di noi stessi"."Per Matteo e per tutti coloro che lo hanno percepito losguardo di Gesu' genera un'attivita' missionaria, di servizio,di dedizione", ha rilevato Bergoglio elencando gli ultimi con iquali dobbiamo condividere "la sua tenerezza e la suamisericordia: i malati, i carcerati, gli anziani e le famigliein difficolta'". "Siamo chiamati - ha esortato rivolto ai cattolici cubani -- ad imparare da Gesu', che vede sempre quello che c'e' di piu'autentico in ogni persona, che e' appunto l'immagine delPadre". Cosi' lo sguardo del Signore, ha scandito, "ci sfidagiorno per giorno con la domanda: credi? Credi che siapossibile che un esattore si trasformi in un servitore? Pensiche sia possibile che un traditore diventi un amico? Pensi chesia possibile che il figlio di un falegname sia il Figlio diDio?". "Il suo sguardo - ha poi concluso Francesco - trasformail nostro sguardo, il suo cuore trasforma il nostro cuore. Dioe' Padre che vuole la salvezza di tutti i suoi figli". (AGI).