Papa, "trattiamo bene i nonni, non farlo e' peccato mortale"

(AGI) - CdV, 4 mar. - "Un uomo aveva deciso che il padreanziano, che si sporcava quando mangiava per difficolta' dimovimento, mangiasse non alla tavola comune ma da solo ad untavolino in cucina. Una volta, tornando a casa, trovo' ilproprio figlio che lavorava con legno, martello e chiodi. 'Chestai facendo?' gli chiese. 'Un tavolo', rispose il figlio,'cosi' quando sarai anziano e potrai mangiare li''". Questoepisodio e' stato raccontato da Papa Francesco all'UdienzaGenerale di oggi, dedicata ancora una volta al tema dellafamiglia. "Se non impariamo a trattare bene gli anziani, cosi'ci

(AGI) - CdV, 4 mar. - "Un uomo aveva deciso che il padreanziano, che si sporcava quando mangiava per difficolta' dimovimento, mangiasse non alla tavola comune ma da solo ad untavolino in cucina. Una volta, tornando a casa, trovo' ilproprio figlio che lavorava con legno, martello e chiodi. 'Chestai facendo?' gli chiese. 'Un tavolo', rispose il figlio,'cosi' quando sarai anziano e potrai mangiare li''". Questoepisodio e' stato raccontato da Papa Francesco all'UdienzaGenerale di oggi, dedicata ancora una volta al tema dellafamiglia. "Se non impariamo a trattare bene gli anziani, cosi'ci tratteranno a noi", ha commentato rilevando che "i bambini hanno piu' coscienza di noi". Bergoglio ha raccontato un altroaneddoto: "Ho chiesto ad una signora: come sta? Come stanno isuoi figli? Bene. Vengono a visitarla? Si', sempre. E quand'e'stata l'ultima volta che la sono venuta a visitare? A Natale.Ed era agosto... Otto mesi senza una visita dei figli questo sichiama peccato mortale, capito?", ha detto ai fedeli. .