Papa: no a chiusure e posizioni unilaterali, Chiesa sia aperta

(AGI) - CdV - "Dobbiamo vincere la tentazione dichiuderci, la Chiesa e' cattolica, cioe' universale, eapostolica, cioe' in uscita verso 'quelli  [...]

(AGI) - CdV, 17 set. - "Dobbiamo vincere la tentazione dichiuderci, la Chiesa e' cattolica, cioe' universale, eapostolica, cioe' in uscita verso 'quelli piu' distanti in ognisenso'. Non sono cattolici e apostolici invece quanti siconsiderano gli unici destinatari della benedizione". Sonoparole di Papa Francesco all'Udienza Generale di oggi. "Sefanno cosi' e dicono 'siamo gli eletti', muoiono primanell'anima e poi nel corpo", ha sottolineato Bergoglio. Occorreinvece, ha aggiunto, "prendersi a cuore la salvezza di tuttal'umanita' essendo aperti e solidali verso i piu' distanti". Ein nome della "completezza e dell'armonia della vitacristiana", cioe' dell'universalita' della Chiesa, "respingerele posizioni parziali e unilaterali che ci chiudono in noistessi". (AGI).