Papa: in visita ai clochard ospiti del nuovo ostello vaticano

(AGI) - CdV, 16 ott. - Papa Francesco si e' recato a visitare isenzatetto presso il nuovo dormitorio inaugurato nei giorniscorsi dalla Elemosineria apostolica in via dei Penitenzieri,nei locali messi a disposizione dalla Curia generalizia dellaCompagnia di Gesu'. Lo ha fatto al termine dei lavori delSinodo, ieri sera, verso le 19 e ne ha dato notizia questamattina la Radio Vaticana spiegando che "il Papa ha volutovedere di persona la struttura del nuovo dormitorio. La visitae' durata poco meno di mezz'ora". "E' stato - ha riferitol'emittente - un momento di grande commozione.

(AGI) - CdV, 16 ott. - Papa Francesco si e' recato a visitare isenzatetto presso il nuovo dormitorio inaugurato nei giorniscorsi dalla Elemosineria apostolica in via dei Penitenzieri,nei locali messi a disposizione dalla Curia generalizia dellaCompagnia di Gesu'. Lo ha fatto al termine dei lavori delSinodo, ieri sera, verso le 19 e ne ha dato notizia questamattina la Radio Vaticana spiegando che "il Papa ha volutovedere di persona la struttura del nuovo dormitorio. La visitae' durata poco meno di mezz'ora". "E' stato - ha riferitol'emittente - un momento di grande commozione. Il Papa e' statoaccolto dall'elemosiniere, monsignor Konrad Krajewski, dalpreposito generale dei Gesuiti padre Adolfo Nicolas e dalle tresuore che svolgono il loro servizio insieme ai volontari. I 30ospiti del dormitorio hanno accolto con gioia il Papa che li hasalutati con affetto uno per uno e per ognuno ha avuto unaparola di simpatia e vicinanza. Il dormitorio, che porta il nome di "Dono di Misericordia",si trova nelle vicinanze dell'Ospedale Santo Spirito ed e'stato aperto il 7 Ottobre, nella memoria liturgica della BeataMaria Vergine del Rosario. La Comunita' dei Gesuiti ha cosi'voluto rispondere prontamente all'appello del Pontefice didestinare dei propri fabbricati alle persone in difficolta'. La struttura puo' accogliere per la notte fino a 34 uominie viene gestita dalle Suore di Madre Teresa di Calcutta comequelle gia' esistenti a Via Rattazzi, presso la StazioneTermini, e a San Gregorio al Celio. Tutti i lavori sono statifinanziati dalla Elemosineria Apostolica, cioe' attraverso leofferte che provengono dalla distribuzione delle pergamene conla Benedizione del Papa e dalla generosita' dei cittadini.(AGI).