Papa Francesco accetta le dimissioni del vescovo di Adelaide che coprì abusi pedofilia

Papa Francesco accetta le dimissioni del vescovo di Adelaide che coprì abusi pedofilia

Papa Francesco ha accolto le dimissioni di monsignor Philip Wilson, il vescovo di Adelaide, in Australia, condannato a 18 mesi di carcere per aver coperto gli abusi sessuali di un sacerdote. E' il più alto prelato cattolico al mondo ad aver ricevuto ad una simile condanna. I crimini di cui Monsignor Wilson era a conoscenza e che non avrebbe riportato alla polizia sarebbero avvenuti negli anni Settanta nella regione di Hinger da parte del sacerdote Jim Fletcher, abusatore seriale morto in prigione nel 2006 a 65 anni, un anno dopo la condanna per pedofilia per aver abusato di una 13enne tra il 1989 e il 1991. Fletcher avrebbe anche violentato 4 chierichetti. Wilson non andrà immediatamente in carcere. Il tribunale deciderà il prossimo 14 agosto se potrà ottenere i domiciliari. Potrebbe stare con la sorella a Newcastle. Papa Francesco aveva nominato a inizio giugno amministratore apostolico 'Sede Plena' dell'arcidiocesi di Adelaide monsignor Gregory O'Kelly, vescovo di Port Pirie.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it