Papa, "comunione ai divorziati?" "Non e' l'unico tema del Sinodo"

(AGI) - CdV, 6 ott. - La comunione ai divorziati risposati "nondeve essere l'unico problema". Ma occorre tenere presentil'ampiezza delle questioni". Cosi' padre

(AGI) - CdV, 6 ott. - "La Chiesa deve rinnovare il propriolinguaggio. Non deve escludere ma abbracciare nuove realta'".
  E' uno dei temi presenti al Sinodo dei vescovi, secondo quantoriferito durante il briefing sui lavori di questa mattina.

La Chiesa ha bisogno di un linguaggio che deve essererinnovato, "un linguaggio di misericordia".

Anche nei confronti degli omosessuali la Chiesa deve"rinnovare il suo linguaggio. Non pieta' ma rispetto dellepersone". "Non sono out-sider ma fanno parte della famiglia".
 

La comunione ai divorziati risposati "nondeve essere l'unico problema". Ma occorre tenere presentil'ampiezza delle questioni". Cosi' padre Federico Lombardi,durante il briefing sui lavori sinodali riferiscedell'intervento di Papa Francesco.

PerBergoglio quindi il problema dell'ostia ai divorziati risposatinon "deve 'cannibalizzare' altri temi", non deve "condizionareo ridurre il lavoro sinodale".

"La dottrina cattolica sul matrimonio non e' stata toccata,non e' stata messa in questione dal Sinodo precedente", haaggiunto Lombardi riferendo dell'intervento di Papa Francescoquesta mattina durante il Sinodo. (AGI).