Omicidio Palleschi: in casa assassino trovati slip donna e bimbo

(AGI) - Frosinone, 15 dic. - Una perquisizione effettuata nellatarda serata di ieri in casa dell'assassino di GilbertaPalleschi ha consentito ai carabinieri di trovare ben nascostidei pantaloni insanguinati e slip da donna e da bambino. Siscava nella vita di Antonio Palleschi, il manovale di 43 anniche ha massacrato di botte fino ad ucciderla l'insegnante diinglese, Gilberta. Dopo averla uccisa, sempre secondo la suapiena confessione, l'uomo ha oltraggiato il cadavere con attisessuali. E' stata proprio questa dichiarazione a spingere gliinquirenti della Procura di Cassino ad approfondire la vita diquesto personaggio schivo

(AGI) - Frosinone, 15 dic. - Una perquisizione effettuata nellatarda serata di ieri in casa dell'assassino di GilbertaPalleschi ha consentito ai carabinieri di trovare ben nascostidei pantaloni insanguinati e slip da donna e da bambino. Siscava nella vita di Antonio Palleschi, il manovale di 43 anniche ha massacrato di botte fino ad ucciderla l'insegnante diinglese, Gilberta. Dopo averla uccisa, sempre secondo la suapiena confessione, l'uomo ha oltraggiato il cadavere con attisessuali. E' stata proprio questa dichiarazione a spingere gliinquirenti della Procura di Cassino ad approfondire la vita diquesto personaggio schivo e solitario. Sono venuti alla luceepisodi del passato. Antonio Palleschi e' stato condannato perdue volte per violenza carnale e condannato anche perl'omicidio colposo di un 18enne. Il giorno dell'aggressione diGilberta, avvenuta il 1 novembre scorso, l'uomo si trovava apassare con la sua auto in localita' San Martino aBroccostella. Qui ha notato la donna che camminava nellaconsueta ora di jogging e' sarebbe stato colpito da unimprovviso raptus che ha portato ad aggredirla con lo scopo diviolentarla e poi ad ucciderla. Palleschi ha poi preso unanello della vittima e due giorni dopo lo ha rivenduto a un'compro oro' di Sora. Ieri sera l'ennesimo rinvenimento chepotrebbe dare un'altra svolta, ancora piu' importante alla suagia' gravissima posizione giudiziaria. (AGI).