Omicidio a Ragusa: presunto killer si costituisce a Gioia Tauro

(AGI) - Reggio Calabria, 15 dic. - Un uomo di 23 anni, DomenicoItaliano, si e' presentato intorno alle ore 23,30 di ieri,presso il commissariato di Polizia di Gioia Tauro, in provinciadi Reggio Calabria, accusandosi dell'omicidio di MicheleBrandimarte, il 53enne originario di Gioia Tauro freddato ieripomeriggio in pieno centro a Vittoria, nel Ragusano. Italiano,anch'egli di Gioia Tauro, ha consegnato agli agenti diretti dalvice questore aggiunto Angelo Morabito, una pistola zorakicalibro 9, che a suo dire sarebbe stata utilizzata percommettere il delitto. L'uomo e' stato immediatamentearrestato, in flagranza di reato, per il

(AGI) - Reggio Calabria, 15 dic. - Un uomo di 23 anni, DomenicoItaliano, si e' presentato intorno alle ore 23,30 di ieri,presso il commissariato di Polizia di Gioia Tauro, in provinciadi Reggio Calabria, accusandosi dell'omicidio di MicheleBrandimarte, il 53enne originario di Gioia Tauro freddato ieripomeriggio in pieno centro a Vittoria, nel Ragusano. Italiano,anch'egli di Gioia Tauro, ha consegnato agli agenti diretti dalvice questore aggiunto Angelo Morabito, una pistola zorakicalibro 9, che a suo dire sarebbe stata utilizzata percommettere il delitto. L'uomo e' stato immediatamentearrestato, in flagranza di reato, per il porto e la detenzionedell'arma, mentre successivamente sono intervenuti i pm dellaProcura di Palmi, che in nottata ha spiccato a suo carico ancheil fermo per omicidio. La famiglia della vittima, ritenutavicino al clan Piromalli, e' stata coinvolta, sin dal 2011, inuna faida (cosiddetta di Gioia Tauro) con i Priolo, altrafamiglia imparentata con i Piromalli. (AGI).