Offerte online e no alle mode, come aggirare il caro-scuola 

Sconti dei supermercati e usato per i libri e sui kit no alle scorte in cartolerie  

Offerte online e no alle mode, come aggirare il caro-scuola 
  Librai Lungotevere Oberdan

Roma - La campanella d'inizio comincia a risuonare in questi giorni un po' in tutta Italia e per molte famiglie, che devono mettere mano al portafoglio per corredi e libri di testo, è in arrivo la soloita stangata. Il Codacons stima che per il corredo scolastico (penne, diari, quaderni, zaini, astucci, ecc.) i prezzi al dettaglio saranno sostanzialmente stabili rispetto al 2015. Per l'anno scolastico 2016/2017 quindi, una famiglia media dovra' mettere in conto una spesa annua che sfiorera' i 500 euro a studente (498,5 euro), cui va aggiunto il costo per libri di testo, altra voce che incidera' pesantemente sui portafogli delle famiglie italiane, variabile a seconda del grado di istruzione e della scuola. Tra corredo e libri di testo - denuncia il Codacons - la spesa complessiva puo' raggiungere e superare i 1.100 euro a studente, una vera e propria stangata per le tasche degli italiani. 

Tuttavia - spiega l'associazione - anche sulla spesa scolastica e' possibile risparmiare sensibilmente e abbattere i costi.  Non inseguendo le mode, per il corredo si può spendere il 40% in meno, acquistando prodotti di identica qualita'. Basta non comprare gli articoli legati ai personaggi dei cartoni animati o bambole famose.  

Zaini troppo pesanti, l'ortopedico "trolley oltre i 10 Kg"

Per i libri di testo un nuovo modo per risparmiare arriva dai supermercati. Per esempio, chi ordina i volumi sul sito Carrefour riceve un buono sconto pari al 20% del valore dei libri acquistati. Offerte anche da Auchan: se la prenotazione viene effettuata online, l'ipermercato offre buoni spesa pari al 25% del valore dei libri acquistati, la riduzione invece è del 20% se si ordina nei punti vendita. I clienti Coop possono prenotare i testi scolastici sul web scontati del 10% rispetto al prezzo di copertina a cui si aggiunge la riduzione ulteriore del 5% per i soci Nova Coop.

La grande distribuzione sta erodendo il mercato dell'usato a cui tradizionalmente si rivolge chi vuole ridurre la spesa sui libri. "Colpa dei continui aggiornamenti delle edizioni che rendono il testo subito vecchio", spiega una libraia dello storico mercato romano di Lungotevere Oberdan, dove da luglio ottobre 22 banchi comprano e rivendono con sconti fino al 50% testi scolastici di ogni genere. Da un paio di anni le vendite sono in calo anche per la concorrenza dei supermercati che hanno una diffusione capillare. "E' un'opzione più comoda rispetto a venire qui e fare la fila, e più economica perché si risparmiano i soldi della benzina", ammette la libraia.

Anche i big dell’editoria hanno lanciato promozioni e ribassi. Con il pacchetto De Agostini e Sky, per esempio, si risparmia fino al 15% e con una spesa di almeno 49€ in regalo anche un corso online di lingua straniera e una licenza annuale per un dizionario digitale. Mondadori offre sconti fino al 10% e aggiunge un buono spesa di 15 euro per acquisti futuri.  

Per quanto riguarda il corredo scolastico è importante saper aspettare. Le scorte di quaderni e penne si possono anche comprare in un momento successivo. Per le cose piu' tecniche (dal compasso ai dizionari), poi, e' bene attendere le disposizioni dei professori, onde evitare acquisti superflui o carenti. Anche le offerte promozionali e kit a prezzo fisso possono essere convenienti. (AGI)