Nozze con trans: giudici, conformi a paradigma eterosessuale

(AGI) - Milano, 9 giu. - Il matrimonio celebrato in Argentinatra una giovane transessuale e un ragazzo va trascritto inItalia perche' "il matrimonio e' perfettamente conforme alparadigma eterosessuale accolto dal nostro ordinamento". Loscrivono i giudici della Corte d'Appello nel decreto con cuiordinano all'ufficiale di Stato civile del Comune di Milano latrascrizione delle nozze. "In Italia - spiega l'avvocato GiuliaPerin che ha assistito la coppia - non era mai accaduto, maquando ho presentato il ricorso al Tribunale contro il rifiutodell'ufficiale di Stato Civile di trascrivere il matrimonio misembrava un caso semplice.

(AGI) - Milano, 9 giu. - Il matrimonio celebrato in Argentinatra una giovane transessuale e un ragazzo va trascritto inItalia perche' "il matrimonio e' perfettamente conforme alparadigma eterosessuale accolto dal nostro ordinamento". Loscrivono i giudici della Corte d'Appello nel decreto con cuiordinano all'ufficiale di Stato civile del Comune di Milano latrascrizione delle nozze. "In Italia - spiega l'avvocato GiuliaPerin che ha assistito la coppia - non era mai accaduto, maquando ho presentato il ricorso al Tribunale contro il rifiutodell'ufficiale di Stato Civile di trascrivere il matrimonio misembrava un caso semplice. E' vero che il mio assistito non hafatto l'operazione, ma e' una donna in tutto e per tutto e loe' per la legge del suo Paese". Invece in primo grado, ilTribunale di Milano aveva respinto il ricorso sostenendo che ilmatrimonio era stato contratto tra due uomini. Nella decisionei giudici d'Appello ricordano che l'"esistenza e il contenutodei diritti della personalita' sono regolati dalla leggenazionale del soggetto, quindi nome e genere sono regolatidalla legge argentina per la quale la reclamante deve essereconsiderata a tutti gli effetti persona di genere femminile". (AGI).