Nigeriana uccisa a Benevento, ipotesi lite cliente-prostituta

Sul corpo ferite di arma da fuoco al torace, gambe e inguine

Nigeriana uccisa a Benevento, ipotesi lite cliente-prostituta
 Polizia

Benevento - Una donna nigeriana di 36 anni e' stata trovata ieri morta nei pressi della stazione ferroviaria centrale di Benevento. Il corpo seminudo presentava diverse ferite da arma da fuoco al torace, alle gambe e all'inguine. E' stato un macchinista della linea ferroviaria Valle Caudina a scoprire il cadavere e ad avvisare la polizia.

La vittima e' stata identificata e riconosciuta dai parenti, che ne avevano denunciato la scomparsa ieri mattina, dopo che la donna la sera precedente non era rientrata a casa. Era residente a Castelvolturno e a Benevento si prostituiva proprio nei pressi della stazione ferroviaria. Sul caso indagano gli agenti della squadra mobile della questura di Benevento. La salma si trova nella sala mortuaria dell'ospedale "Rummo", dove sara' eseguita forse gia' nelle prossime ore l'autopsia. Gli agenti hanno gia' acquisito i filmati di alcune telecamere presenti soprattutto nella zona tra via Grimoaldo Re e il parco Cellarulo, dove spesso, soprattutto donne nordafricane, aspettano i clienti. Il delitto potrebbe essere maturato dopo una lite con un cliente. (AGI)