Il maltempo non abbandona l'Italia, Immacolata sotto la neve

Il maltempo non abbandona l'Italia, Immacolata sotto la neve

Sette giorni che saranno caratterizzati da un tempo diffusamente instabile. Dopo un lunedì di semi-tregua, la giornata peggiore sarà martedì 8 dicembre e bisognerà aspettare domenica 13 per riveder splendere il sole

Maltempo: settimana di piogge temporali e neve domenica sole


AGI - Il maltempo non abbandonerà l'Italia neppure nei prossimi sette giorni che saranno caratterizzati da un tempo diffusamente instabile. Dopo un lunedì di semi-tregua, la giornata peggiore sarà proprio il giorno dell’Immacolata e bisognerà aspettare domenica per riveder splendere il sole.   

Intanto è ancora emergenza al Brennero: la corsia nord dell’autostrada A22 del Brennero nel tratto tra Vipiteno e il confine di Stato del passo del Brennero è nuovamente percorribile. La corsia era stata chiusa sabato sera per motivi di sicurezza a seguito delle abbondanti nevicate. Al Brennero sono caduti circa 90 centimetri di neve. Nel frattempo si è formata una lunga coda di mezzi pesanti in direzione nord tra Bressanone e Brennero. Restano interrotte la strada statale 12 tra Colle Isarco e il confine di Stato e la ferroviaria tra Bronzolo e Brennero.       

Il team del sito www.ilMeteo.it avverte che dopo un lunedì con piogge sparse al Nord, sulle regioni tirreniche e sulla Sardegna, già dalla sera l’avanzare di una nuova e intensa perturbazione comincerà a far piovere diffusamente sulla Sardegna e in rapida estensione al Centro-Nord. Sin dalle prime ore di domani, giorno dell’Immacolata, la formazione di un vortice ciclonico sul mar Ligure causerà piogge diffuse su tutto il Nord e al Centro. La neve cadrà ancora una volta copiosa sulle Alpi a quote inferiori ai 1000 metri. Le precipitazioni risulteranno abbondanti in special modo su Liguria, Triveneto, Lazio e poi in Campania. Su queste zone si potranno avere dei nubifragi. I venti ancora una volta soffieranno forti di Libeccio sul Mar Tirreno con mareggiate sulle coste laziali, Scirocco invece sul medio Adriatico.   

Da mercoledì 9 il tempo continuerà a rimanere instabile con piogge soprattutto su tutti i settori occidentali. Da venerdì invece l’arrivo di un nuovo vortice causerà un veloce peggioramento dapprima al Sud e poi sabato anche al Centro-Nord. Buone notizie invece per domenica 13 quando potrebbe tornare l’alta pressione a riportare la tranquillità sul nostro Paese.   

Nel dettaglio, lunedì 7: al nord: tempo a tratti piovoso, neve sulle Alpi dai 500 metri. Al centro: a tratti instabile su coste tirreniche, in serata peggiora fortemente in Sardegna. Al sud: qualche pioggia sui settori tirrenici.

Martedì 8. Al nord: maltempo, forte sul Triveneto, neve a 6-800 metri. Al centro: maltempo su Toscana, Lazio, Umbria, Sardegna. Al sud: peggiora fortemente in Campania.

Mercoledì 9. Al nord: piogge a tratti moderate. Al centro: instabile sui versanti tirrenici e in Sardegna. Al sud: rovesci su Campania e Calabria.

Giovedì 10 migliora al Nord, instabile sui settori tirrenici. Venerdì 11 peggiora al Sud.