Fermata la madre del neonato trovato morto in un frutteto in Alto Adige

Il corpo era stato visto da due turisti. La donna fermata è una polacca impegnata nella raccolta delle mele

Neonato trovato morto Alto Adige fermata madre
Mauritius Image / Agf
Un frutteto in Alto Adige

La madre del neonato trovato morto lo scorso lunedì pomeriggio in un cespuglio tra i frutteti di Lana e Cermes in Alto Adige, è stata fermata e si trova piantonata in ospedale a Merano. Si tratta di una donna polacca impegnata nella raccolta delle mele. Oggi, come disposto dalla Procura di Bolzano, sarà effettuata l'autopsia e proseguiranno gli accertamenti al fine di ricostruire quanto accaduto.

Il corpicino senza vita di un maschietto, ancora col cordone ombelicale attaccato e con il capo avvolto da un panno, era stato trovato lunedì da turisti tedeschi attorno alle ore 16.30 lungo la via Raffein non distante dal Buschenschank (trattoria) Gloegglkeller. La Procura ha confermato che "il corpo del bambino mostrava segni di violenza" e quindi non viene esclusa che sia deceduto causa strangolamento. Molto probabilmente è nato e morto a distanza di poche ore. Informato dalla coppia di turisti, è stato il contadino di un vicino maso a lanciare l'allarme.

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it