'Ndrangheta: bloccata guerra fra clan, arresti nel Crotonese

'Ndrangheta: bloccata guerra fra clan, arresti nel Crotonese
PAOLO MANZO / NURPHOTO 
carabinieri (Afp) 

Erano pronti a iniziare una nuova guerra di mafia per il controllo del territorio. Con le accuse di associazione di tipo mafioso, tentato omicidio, estorsione, tentata rapina, incendio, porto e detenzione illegale di armi e munizioni e illecita concorrenza con minaccia aggravata dal metodo mafioso, numerosi elementi appartenenti alle famiglie di 'ndrangheta di Isola Capo Rizzuto, Crotone e Petilia Policastro, sono stati arrestati alle prime luci dell'alba dalla lla Polizia di Stato di Crotone. I poliziotti della squadra mobile, del Servizio Centrale Operativo, con il supporto delle Squadra Mobili di Catanzaro, Taranto, Mantova e dei reparti Prevenzione Crimine di Cosenza, Vibo Valentia e Siderno, nell'ambito di un' indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro. Fra gli arrestati, esponenti di spicco della criminalità organizzata crotonese.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.