Dieci cose che sono vietate nella movida a Roma Sud 

Dal controllo degli zaini agli insulti razzisti: dopo le violenze dell'estate si cerca di regolamentare le notti dell'Eur

movida roma sud eur cose vietate

La movida a Roma Sud deve essere regolamentata. Lo ha deciso un  tavolo tecnico (con il Questore Guido Marino, il presidente del XI municipio Dario D’Innocenti, l’Amministratore delegato di EUR S.p.a. Enrico Pazzali e gli esercenti dei locali dell’Eur) che hanno anche previsto una ricerca per capire quali sono i "meccanismo degenerativi dei contesti di svago con frequentazioni giovanili"  


I luoghi della movida a Roma Sud

  • Spazio 900
  • Room 26 
  • Exe
  • San Salvador 

La necessità di dare delle regole è emersa dopo gli episodi di violenza, registrati proprio all’Eur l’estate scorsa. Il regolamento che è stato approvato prevede anche che sia proibito l'ingresso nei locali a chi non si adeguerà. A far rispettare le regole saranno i buttafuori dei locali, che saranno in contatto con le forze dell’ordine.

Il regolamento è già in atto e sarà in vigore fino al 31 di maggio 2018. Ecco cosa è vietato:

  1. L'ingresso ai minori di 18 anni
  2. Rifiutarsi di mostrare il contenuto di zaini, borse e cappotti
  3. Rifiutarsi di mostrare il documento di identità
  4. Manifestare intolleranza o discriminazione razziale, etnica, nazionale o religiosa
  5. Sostare in prossimità di passaggi, uscite, ingressi, lungo le vie di accesso, di esodo
  6. Danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi del locale
  7. Introdurre o detenere veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile o imbrattante e droghe
  8. Introdurre o detenere pietre, coltelli, armi proprie e improprie
  9. Svolgere qualsiasi genere di attività commerciale che non sia stata preventivamente autorizzata
  10. Entrare ubriachi o drogati

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it