Morte Ciro Esposito: perizia choc, "De Santis ha sparato quando era gia' ferito"

(AGI) - Roma - Il tifoso romanista Daniele De Santisavrebbe sparato quattro colpi di pistola contro i sostenitoridel Napoli quando era  [...]

Morte Ciro Esposito: perizia choc, "De Santis ha sparato quando era gia' ferito"
(AGI) - Roma, 10 set. - Il tifoso romanista Daniele De Santisavrebbe sparato quattro colpi di pistola contro i sostenitoridel Napoli quando era gia' ferito. Lo sostengono i tecnici delRacis, gli esperti della scientifica dei Carabinieri, nellaperizia disposta dal gip del tribunale di Roma, Giacomo Ebner,in merito all'uccisione di Ciro Esposito, morto a seguito degliincidenti avvenuti prima della finale di Coppa ItaliaFiorentina-Napoli in viale di Tor di Quinto il 3 maggio scorso."Si ritiene che De Santis - scrivono i periti nel documento dioltre 600 pagine - sopraffatto dagli aggressori, ferito esanguinante, con le mani sporche del suo stesso sangue abbiaimpugnato l'arma ed abbia esploso i quattro colpi ferendo itifosi napoletani". Probabilmente De Santis sarebbe statoferito dai tifosi napoletani mentre tentava di raggiungere ilCiak Village, dove abitava, e qui avrebbe quindi esplosoquattro colpi di pistola che hanno ferito in tutto tre personetra le quali Esposito, morto dopo cinquanta giorni di ospedale."De Santis cade a terra - e' scritto nella perizia - vieneaggredito e inizia a perdere abbondantemente sangue. Non siesclude che in questa fase sia stato utilizzato il coltello aserramanico per mano di uno dei tifosi partenopei. Dopoavvengono gli spari in rapida successione". Difesa De Santis, indagini anche su aggressione subita"Alla luce di quanto descritto dai periti ci sembra doverosoche le indagini della Procura siano volte anche a chiarire ladinamica di quello che a tutti gli effetti appare un tentativodi omicidio nei confronti del nostro assistito" hanno detto idifensori di De Santis, gli avvocati Tommaso Politi e MicheleD'Urso. "Le conclusioni della perizia del Racis - hanno detto idifensori di De Santis - vanno in direzione opposta a quantoinizialmente riportato dai media. La dinamica dei fatti che e'stata ricostruita, infatti, risulta essere palesementeincompatibile con la tesi dell'agguato, soprattutto laddove sievidenzia che De Santis ha subito una brutale aggressione gia'prima del momento degli spari, riportando, tra l'altro, diversecoltellate all'addome". (AGI).