Morfina al neonato. Infermiera si giustifica: "Era rognoso"

Morfina a un neonato perché era "rognoso". E' successo a Verona, dove una infermiera della l'Asl è stata arrestata per aver somministrato l'oppiaceo al bimbo che è andato in arresto respiratorio. Solo il tempestivo intervento dei medici ha impedito la tragedia. Il neonato era ricoverato in terapia intensiva neonatale all'Ospedale Civile di Verona. Gli esami successivamente effettuati hanno confermato la presenza di oppioidi nel sangue. L'infermiera avrebbe solo detto che il neonato era "rognoso" e che per questo andava in qualche modo sedato. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it