Milano, transennati mezzanini stazione, 300 posti a Cie

(AGI) - Milano, 13 giu. - E' ancora emergenza profughi allaStazione Centrale di Milano. Nella notte di ieri le Forzedell'ordine hanno sgomberato molti immigrati che dormivano neimezzanini dello scalo ferroviario principale del capoluogolombardo chiudendoli poi con delle transenne per evitare nuovibivacchi. In servizio, 9 pattuglie della Polizia Ferroviaria,di cui 3 anche con personale dell'Esercito. Molti comunque, ingran parte siriani, somali ed eritrei, sono rimasti nella zonaintorno alla stazione e nell'atrio dove vengono ancoraassistiti da volontari e associazioni che distribuiscono snacke acqua. Questa mattina in 'Centrale' anche una visita e una

(AGI) - Milano, 13 giu. - E' ancora emergenza profughi allaStazione Centrale di Milano. Nella notte di ieri le Forzedell'ordine hanno sgomberato molti immigrati che dormivano neimezzanini dello scalo ferroviario principale del capoluogolombardo chiudendoli poi con delle transenne per evitare nuovibivacchi. In servizio, 9 pattuglie della Polizia Ferroviaria,di cui 3 anche con personale dell'Esercito. Molti comunque, ingran parte siriani, somali ed eritrei, sono rimasti nella zonaintorno alla stazione e nell'atrio dove vengono ancoraassistiti da volontari e associazioni che distribuiscono snacke acqua. Questa mattina in 'Centrale' anche una visita e unariunione del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezzadi Milano con il Prefetto Francesco Paolo Tronca, il sindacoGiuliano Pisapia, gli assessori Pierfrancesco Majorino (servizisociali), Marco Granelli (sicurezza) e il questore LuigiSavina. Smentita la notizia di una tendopoli che si volevacostruire davanti alla stazione, diffusa dal governatoreRoberto Maroni. Con una nota, lo stesso Prefetto, chiamato incausa, replica al presidente lombardo: "In relazione allanotizia in cui viene riportata la dichiarazione del presidentedella Regione Lombardia che avrebbe riferito di aver bloccatoil Prefetto di Milano nell'allestimento di una tendopoli allaStazione Centrale di Milano - scrive in una nota - il Prefettosmentisce di aver mai ipotizzato una simile soluzione. IlComitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica e'stato convocato autonomamente, come di consueto, per affrontarei problemi e le criticita' di Milano e della provincia". Completi i centri di assistenza che ospitano principalmentedonne e bambini, da giovedi' 300 posti dovrebbero esserericavati al Cie di via Corelli dove attualmente ci sono circa200 immigrati. Altri posti, ha spiegato Majorino, dovrebberoessere recuperati sempre in 'Centrale' in due spazi commercialiora vuoti ma per questo si attende il via libera delle Ferroviedello Stato. Individuati infine altri casi di scabbia. "Alpresidio sanitario presso la Stazione questa mattina sono stateeffettuate 26 visite - scrive su facebook Mario Mantovani,vicepresidente ed assessore alla Salute della Regione Lombardia- Sono stati registrati numerosi casi di scabbia. E' iniziataanche l'attivita' del medico pediatra per i minori presenti.Dal primo pomeriggio sono molti gli immigrati in attesa delloro turno di visita". (AGI).