Milano: 17enne morto in gita, il pm indaga per cessione droga

(AGI) - Milano - Sono due le ipotesi di reato a caricodi ignoti ipotizzate dal pm di Milano, Piero Basilone, inrelazione  

(AGI) - Milano, 16 ott. - Sono due le ipotesi di reato a caricodi ignoti ipotizzate dal pm di Milano, Piero Basilone, inrelazione al decesso di Elia B., lo studente precipitato dallafinestra di un hotel a Milano: cessione di droga e morte inconseguenza di un altro reato. In queste ore, gli investigatoristanno cercando di capire come il ragazzo e i suoi compagni diclasse si fossero procurati la marijuana che hanno ammesso diavere fumato nell'albergo 'Camplus Leasing Turro', dovealloggiavano per visitare Expo. Continuano ad essere esclusecategoricamente le ipotesi di un suicidio e di un omicidio.Stando alla ricostruzione fin qui ritenuta la piu' probabile,Elia si sarebbe sporto dalla finestra al sesto piano che ha unparapetto basso in relazione alla sua statura, 1,80m e sarebbeprecipitato forse per un malore o per prendere una boccatad'aria. Il corpo del giovane e' stato trovato a cinque metridal muro dell'albergo sul quale e' sbattuto prima diprecipitare a una distanza valutata compatibile per ampiezzacon l'altezza della caduta. Ieri sera, i genitori di Elia hannovoluto vedere il corpo del figlio. Domani verra' effettuata l'autopsia con gli annessi esami tossicologici. (AGI).