Migranti: nuovi sbarchi a Pozzallo e Crotone, 4 scafisti fermati

(AGI) - Palermo, 6 giu. - Due scafisti fermati a Pozzallo(Ragusa), un tunisino di 45 anni e un gambiano di 18, per losbarco di 128 immigrati soccorsi da nave 'Fenice' della Marinamilitare nel Canale di Sicilia. Tra questi, 116 delCentroafrica - compresi 8 donne e 36 minori - erano a bordo diun gommone; gli altri dodici tunisini su un barchino in legno.Tutti i tunisini verranno rimpatriati con provvedimento delquestore. Per gli investigatori l'insolita traversata di uncosi' piccolo gruppo di migranti, aveva l'obiettivo di eluderei controlli. Gli stranieri hanno spiegato che gli

(AGI) - Palermo, 6 giu. - Due scafisti fermati a Pozzallo(Ragusa), un tunisino di 45 anni e un gambiano di 18, per losbarco di 128 immigrati soccorsi da nave 'Fenice' della Marinamilitare nel Canale di Sicilia. Tra questi, 116 delCentroafrica - compresi 8 donne e 36 minori - erano a bordo diun gommone; gli altri dodici tunisini su un barchino in legno.Tutti i tunisini verranno rimpatriati con provvedimento delquestore. Per gli investigatori l'insolita traversata di uncosi' piccolo gruppo di migranti, aveva l'obiettivo di eluderei controlli. Gli stranieri hanno spiegato che gli accordiprevedevano l'approdo su una piccola spiaggia del trapanese, malo scafista ha sbagliato rotta giungendo in prossimita' diRagusa. L'uomo ha diversi precedenti di polizia e ad ottobreera sbarcato a Trapani. I connazionali lo hanno riconosciuto el'uomo e' stato fermato e condotto in carcere. I migranti hannoriferito di aver pagato mediamente 1.000 dollari, quindi gliorganizzatori hanno potuto incassare complessivamente circa130.000 dollari. Sono 53 gli scafisti individuati nel 2015 aPozzallo, 200 nel 2014. CROTONESi sono concluse intorno alle ore 6 di questa mattina leoperazioni relative allo sbarco di 35 migranti nell porto diCrotone. Si tratta di 19 uomini, 7 donne (delle quali unaincinta) e 9 minorennui accompagnati. I migranti, tutti inbuone condizioni di salute, si sono dichiarati di nazionalita'siriana (30), irachena (4) e vietnamita (1). I migranti eranostati intercettati al largo di Capo Rizzuto, a bordo di unabarca a vela a doppio albero e sono stati trasbordati presso ilporto di Crotone. I due presunti scafisti, di nazionalita'ucraina, sono stati fermati dalla Guardia di Finanza. Leattivita' di sbarco - comunica la prefettura - sono stateespletate nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza, conil coordinamento della Prefettura e con l'intervento dellaCapitaneria di Porto di Crotone, Questura, Guardia di Finanza,Comune di Crotone, Suem 118, associazioni di volontariato eorganizzazioni umanitarie. I migranti sono stati ospitati nelcara di Isola di Capo Rizzuto (Kr). L'imbarcazione con a bordogli immigrati e' stata intercettata alle 23,30 circa di ieri daun guardacoste e da una vedetta del Reparto OperativoAeronavale di Vibo Valentia, con la collaborazione di un'unita'della Guardia Costiera di Crotone, a dieci miglia circa a suddi Capo Rizzuto. Si tratta di un veliero bialbero, lungo 12metri, battente bandiera statunitense. I due uomini ucrainifermati cercavano di confondersi tra gli altri. L'intervento -e' stato precisato - rientra nell'ambito dell'operazione Triton2015, sotto l'egida di Frontex, mediante l'impiego di unvelivolo islandese e di un pattugliatore inglese che,coordinati dal Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza diTaranto, hanno individuato la barca a vela nella tardamattinata dello stesso giorno a circa 80 miglia al largo dellaCalabria. L'imbarcazione risulterebbe partita dalla Turchia circa 7giorni fa ed i migranti avrebbero pagato per il viaggio circa800 euro, gli adulti, e 400 euro i bambini. A bordo c'era ungommone di circa tre metri, sproporzionato come tender dibordo, che verosimilmente sarebbe servito agli scafisti perdarsi alla fuga una volta giunti in prossimita' delle costeitaliane. Le persone soccorse, trasbordate sulle unita'operanti, rifocillate ed assistite, sono state portate nelporto di Crotone; da un primo controllo sanitario effettuato inmare da un medico del Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine diMalta, imbarcato sulla vedetta della Guardia di Finanza, sonorisultate complessivamente in discrete condizioni di salute. Ladonna in stato di gravidanza e' stata comunque subitotrasportata con una vedetta veloce delle fiamme gialle pressoil medesimo porto. Il mezzo nautico usato per il trasportoillegale e' stato sequestrato dalla Sezione Operativa Navaledella Guardia di Finanza di Crotone. Gli ucraini, Z.B. di 28anni e M.W. di 43, sono stati arrestati con l'accusa difavoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina peraver condotto il veliero, con un carico di migranti irregolari,sino alle acque nazionali italiane. (AGI).