Migranti: 57 donne e bambini sbarcati a Pozzalo, bimbi ustionati

Migranti: 57 donne e bambini sbarcati a Pozzalo, bimbi ustionati

Sono 57 le donne e i bambini sbarcati nel porto di Pozzallo (Ragusa), dove sono terminate le operazioni autorizzate dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per i soggetti più deboli del gruppo di circa 450 migranti soccorso due giorni fa al largo di Linosa. Nel dettaglio, scono scesi a terra 14 bambini e 43 donne. Le condizioni di alcuni bambini sono state giudicate delicate per ustioni dovute alla prolungata esposizione al sole. Dopo le prime procedure di identificazione appena sbarcati dalla motovedetta della Guardia di Finanza, i migranti - tutti trasbordati dalla nave "Monte Sperone" della Guardia di finanza - sono stati accompagnati all'hotspot di Pozzallo.

Sono rimasti a bordo della nave britannica"Protector", impegnata nel dispositivo Frontex, 185 uomini. La "Protector" resta ancorata nei pressi di Pozzallo per una avaria ad uno dei motori. La "Monte Sperone", unita' della Guardia di finanza, ha a bordo 195 uomini. Allo stato attuale il piano di redistribuzione avrebbe dato una destinazione a 250 migranti verso altri stati.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it