Mattarella: giovani scelgano la vita, le mafie perderanno

(AGI) - Napoli, 28 set. - "La camorra e le mafie possono esseresconfitte. La camorra e le mafie saranno sconfitte". SergioMattarella apre nel quartiere Ponticelli di Napoli l'annoscolastico 2015-16 e sottolinea che "la scuola e' presidio dilegalita'. E' il luogo dove apprendere che possiamo farcela. Lascuola e' dignita'". Proprio da Napoli, da una scuolaintitolata a un giovane assassinato dalla malavita, da unacitta' in cui pochi giorni fa e' stato gravemente feritol'agente di polizia Nicola Barbato a cui "va affetto ericonoscenza", il presidente della Repubblica sprona i giovania frequentare le scuole,

(AGI) - Napoli, 28 set. - "La camorra e le mafie possono esseresconfitte. La camorra e le mafie saranno sconfitte". SergioMattarella apre nel quartiere Ponticelli di Napoli l'annoscolastico 2015-16 e sottolinea che "la scuola e' presidio dilegalita'. E' il luogo dove apprendere che possiamo farcela. Lascuola e' dignita'". Proprio da Napoli, da una scuolaintitolata a un giovane assassinato dalla malavita, da unacitta' in cui pochi giorni fa e' stato gravemente feritol'agente di polizia Nicola Barbato a cui "va affetto ericonoscenza", il presidente della Repubblica sprona i giovania frequentare le scuole, a partecipare e a non farsi intimoriredalla criminalita' organizzata: "La camorra e le mafie sarannosconfitte. E voi, giovani di Napoli, sarete alla testa diquesta storica vittoria". Il presidente della Repubblica harivolto un appello ai ragazzi "impegnatevi a coltivare lasperanza" per vincere la sopraffazione, per guadagnarsirispetto; "chi si intruppa nelle gang giovanili, chi cerca ladroga, chi spaccia violenza, chi si fa strumento di criminaliha gia' perso". "La vita e' davanti a voi - ha sottolineatoMattarella - scegliete la vita e non la morte". .