Massacrata di botte dal fidanzato. Si sveglia da coma dopo 11 mesi

(AGI) - Roma - Picchiata selvaggiamente dal fidanzato afebbraio e' rimasta in coma per 11 mesi. Chiara InsidiosoMonda, 20 anni, che  [...]

(AGI) - Roma, 4 dic. - Picchiata selvaggiamente dal fidanzato afebbraio e' rimasta in coma per 11 mesi. Chiara InsidiosoMonda, 20 anni, che ha subito tre interventi al San CamilloForlianini di Roma, si e' risvegliata. "Dopo 11 mesi di comapost-trauma, Chiara e la sua famiglia tornano a sperare", hacommentato il direttore della Neurochirurgia dell'AziendaOspedaliera San Camillo Forlanini, Alberto Delitala. La giovanedopo una lite per gelosia fu massacrata di botte dal compagnoMaurizio Falcioni, di 35 anni. Un primo intervento e' statoeseguito sulla giovane "per evacuare l'ematoma che si e'formato in seguito alle percosse e effettuare unadecompressione ampia della scatola cranica", hanno spiegato isanitari. Poi altri due interventi al cervello, laricostruzione della teca cranica con tecnologia avanzataelaborata al computer e una lunga e faticosa degenza verso lasalvezza, prima nella Terapia Intensiva poi nel reparto diNeurochirurgia. "Chiara ce l'ha fatta proprio il giorno dopo lagiornata contro la violenza sulle donne", ha osservato ildirettore generale Antonio D'Urso, "questa notizia di buonasanita' puo' costituire un messaggio di speranza. Da oggi sara'trasferita al Santa Lucia, un Centro di Neuroriabilitazionededicato a questi casi, in cui Chiara potra' proseguire quellungo percorso di recupero in cui tutti noi crediamo". (AGI).