Marocchino ubriaco taglia la gola a 27enne davanti locale Terni

(AGI) - Terni - Colpito alla gola da un fendentesferrato alla cieca da un ubriaco. E' l'assurda fine di ungiovane di  [...]

(AGI) - Terni, 13 mar. - Colpito alla gola da un fendentesferrato alla cieca da un ubriaco. E' l'assurda fine di ungiovane di 27 anni, ucciso ieri sera a Terni da un uomo cheimpugnava una bottiglia rotta. David Raggi e' morto di fronteal People, un locale molto frequentato dai giovani in piazzadell'Olmo. "Un fatto gravissimo - ha detto ai giornalisti ilquestore di Terni, Carmina Belfiore - siamo stati fortunati afermare subito l'aggressore". In manette un nordafricanoubriaco, fermato dagli agenti a poche centinaia di metri dalluogo del delitto, vicino ai giardini della Passeggiata.L'uomo, un marocchino 29enne, era a torso nudo e "in unacondizione psicofisica molto alterata", oltre che senzadocumenti. Gli agenti hanno ascoltato diversi testimoni,soprattutto giovani che uscivano dal locale People, e sembrache l'aggressore abbia colpito a caso, tra i passanti. Pocoprima dell'aggressione il magrebino fosse stato allontanato dallocale per il suo comportamento molesto. Quindi, dopo averafferrato una bottiglia, si e' scagliato contro i passanti,colpendo al collo la vittima. Su facebook il ricordo degli amici di DavidUna persona gentile, educata, affettuosa, l'amico di tutti.Cosi' ricordano David i tanti amici che, da stamani, stannolasciando post sulla pagina Facebook del ragazzo. Una notiziache ha sconvolto la citta' di Terni e quanti conoscevano lavittima. "La tua educazione mi ha sempre colpito e ticontraddistingueva tra tanti" scrive una amica. E poi ancora"un onore averti conosciuto David, ragazzo d'oro, ci mancheraitanto resterai sempre nel nostro cuore" e "ogni giorno avevi ilsole in tasca e un sorriso per tutti...sarai sempre una bellapersona". "Ed io ora come spieghero' ad Aurora, alla tuadavidina, che non ci sarai per vederla crescere - scrive Tamara-. Come le spieghero' che quello zio che aveva gia' decisoquale pediatra e quale vita dovesse fare non ci sara'". Poiricordi di vita passata, come quello di Martina. "Voglioricordare solo quando ci divertivamo e ridevamo sul 3 diritorno da scuola - scrive -. Nessuno meritava tanta crudelta',tu meno di tutti perche' eri un ragazzo a modo, sempre educatoe gentile". O quello di Ombretta: "incontrarti era sempre fontedi gioia...sprizzavi amore da ogni poro. Sei sempre stato ilragazzo che tutti noi avremmo voluto per le nostre figlie...ilfiglio che tutte avremmo voluto avere...un ragazzo d'oro". "E'tutto terribilmente irreale - scrive Tania -. Non riusciro' maia crederci. Tu che hai aiutato tanta gente...ma nessuno che siariuscito a salvare te. Mancherai a chiunque ti abbiaconosciuto...e questo perche' nella tua vita, seppure troppo,troppo, troppo, troppo breve, sei riuscito a lasciare tanto intutti noi". E poi la rabbia per una morte assurda. "Unsentimento di rabbia offusca il mio pensiero ora" scriveFrancesco. "Solo lacrime e rabbia" posta Cristiano."Semplicememte assurdo tutto questo" commenta Barbara.(AGI).