Maro': Girone chiede di rientrare in Italia, Latorre di prolungare soggiorno

(AGI) - New Delhi - Nuova istanza dei maro',Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, alla Corte Supremaindiana. I due fucilieri di marina,    [...]

Maro': Girone chiede di rientrare in Italia, Latorre di prolungare soggiorno
(AGI) - New Delhi, 15 dic. - Nuova istanza dei maro',Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, alla Corte Supremaindiana. I due fucilieri di marina, rimasti coinvolti nellamorte di due pescatori indiani al largo delle coste del Keraladurante un'operazione internazionale anti-pirateria, hannochiesto un alleggerimento delle loro condizioni cautelari. Loriferisce la stampa indiana Latorre - a cui il 12 settembre,dopo un ictus cerebrale, e' stato concesso di tornare in Italiaper le cure - che ha depositato una richiesta per estendere ilsuo soggiorno di altri quattro mesi, in modo da potersisottoporre a un intervento al cuore e poter affrontare lasuccessiva riabilitazione e terapia (dovrebbe rientrare inIndia il prossimo 13 gennaio). Girone, che invece e' ancora inIndia, dinanzi ai giudici ha denunciato il pesante impattopsicologico che la sua prolungata assenza sta avendo sui suoifigli, un maschio e una femmina; e ha chiesto alla Corte diallentare le condizioni cautelari e lasciarlo tornare inItalia. Nella richiesta presentata da Girone, si legge che "peritimedici hanno autonomamente e separatamente concluso che i suoifigli soffrono di sindrome da stress post-traumatico eritengono che potrebbero non riuscire a vedere mai piu' ilpadre e che questi potrebbe subire la pena di morte comeconseguenza del processo". Secondo queste risultanze mediche,si legge ancora nell'istanza depositata dinanzi alla CorteSuprema, "e' probabile che uno stress prolungato di questotipo, traumatico per i bambini se non curato, possa avere alungo termine un effetto devastante sulla loro condizionepsicologica". La richiesta di Girone fa notare che, nonostante il governoitaliano abbia organizzato i soggiorni in India della suafamiglia, "non c'e' nulla per i due bambini che sia comevederlo continuativamente per tre mesi". Il sostegnopsicologico dei due ragazzi "si gioverebbe del fatto che fosseloro consentito di vederlo nell'ambiente familiare". Ancheperche' "non e' possibile -si fa notare- che i bambini vadanoin India costantemente a incontrare il padre perche' questorenderebbe problematico il loro percorso scolastico in Italia". La Corte Suprema e' convocata per domani. (AGI).