Marino: contro di me poteri e interessi forti

(AGI) - Roma, 18 nov. - "Ho detto che ci sono tanti poteri etanti interessi che non gradiscono il lavoro che stiamofacendo, e lo confermo: chi in quel sistema che stiamocontrastando trovava la ragione della propria forza, e' normaleche non gradisca il nostro lavoro e che ci osteggi duramente".Lo ha detto il sindaco di Roma, Ignazio Marino, intervenendo inAssemblea capitolina sulla vicenda delle multe non pagate,identificando i suoi avversari in "chi vede finire monopoli,rendite di posizione, abusivismi, corruzione, mancato rispettodelle regole". .

(AGI) - Roma, 18 nov. - "Ho detto che ci sono tanti poteri etanti interessi che non gradiscono il lavoro che stiamofacendo, e lo confermo: chi in quel sistema che stiamocontrastando trovava la ragione della propria forza, e' normaleche non gradisca il nostro lavoro e che ci osteggi duramente".Lo ha detto il sindaco di Roma, Ignazio Marino, intervenendo inAssemblea capitolina sulla vicenda delle multe non pagate,identificando i suoi avversari in "chi vede finire monopoli,rendite di posizione, abusivismi, corruzione, mancato rispettodelle regole". .