Maltempo, Medusa punge il ponte

Il ciclone porta temporali e termometro giù in tutta Italia da oggi al 25 aprile

Maltempo, Medusa punge il ponte
 Pioggia, maltempo

Roma - Sul ponte del 25 aprile si sta abbattendo il ciclone Medusa, che porterà temporali e crollo delle temperature. Aria fredda dal Nord Europa si sta tuffando sul Mediterraneo dando vita al ciclone che da domani a lunedì 25 guasterà il tempo sull'Italia.

Il 62% degli italiani non parte, gita in giornata per uno su quattro

La redazione di www.iLMeteo.it avvisa che oggi Medusa porterà diffuso maltempo al Nord con piogge e locali temporali su gran parte delle regioni, al Centro con temporali su Toscana, Lazio e Umbria e al Sud con qualche pioggia in Campania e Puglia. Venti sostenuti su tutti i bacini e temperature in graduale diminuzione. Domenica piogge moderate o forti tra Lombardia, Veneto ed Emilia, temporali su Toscana, Lazio, Umbria e piogge forti raggiungeranno la Romagna, le Marche e l'Abruzzo. Neve sugli Appennini sopra i 1300 metri, anche a quote piu' basse sui monti emiliano-romagnoli. Temporali anche in Campania e Calabria tirrenica. Non si escludono grandinate ove ci saranno temporali. E il 25 aprile come sarà? Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it comunica che per la Festa della Liberazione il tempo migliorerà al Nord con ultime piogge al Nordest, al mattino si prevedono ancora temporali su Toscana, Lazio, Umbria e regioni Adriatiche, ma con tendenza a miglioramento nel pomeriggio. Maltempo invece al Sud con temporali su Campania, Puglia e Calabria tirrenica, piogge sul Messinese e Basilicata. Sempre soleggiato su Sardegna e sul resto della Sicilia. Crollo termico di 10 gradi al Centro-Sud. 

Questo il dettaglio delle previsioni fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare:

FINO ALLA MEZZANOTTE DI SABATO

NORD - generali condizioni di moderato maltempo su tutte le regioni con piogge sparse piu' diffuse sul settore orientale, Emilia-Romagna e temporali sulla Liguria. Dal tardo pomeriggio e' atteso un miglioramento, parziale su Valle d'Aosta, Piemonte e ovest Lombardia. CENTRO E SARDEGNA - molte nubi sulle regioni tirreniche e sull'Umbria con piogge diffuse e isolati temporali. I fenomeni risulteranno intensi su alta Toscana. Piogge sparse su Sardegna, Marche e Abruzzo. Nubi in attenuazione dalla sera sulle regioni del versante adriatico e sull'isola. SUD E SICILIA - annuvolamenti compatti su Campania e settore tirrenico della Basilicata con associati rovesci e temporali in parziale estensione sulle coste calabre. Molte nubi ma meno compatte anche sulle altre regioni ad eccezione delle aree joniche e della Sicilia, dove prevarranno le schiarite,anche se non mancheranno temporanei piovaschi sulla Puglia. ‚Äč

 TEMPERATURE: in calo ovunque, piu' marcato al nord ovest e sulle aree appenniniche. VENTI: moderati con rinforzi dai quadranti occidentali sulle regioni del versate tirrenico e sulla Sardegna; deboli variabili al nord e sulle altre regioni. MARI: molto mosso il ligure e il tirreno centro settentrionale; poco mosso l'Adriatico e lo Jonio; mossi i restanti bacini. Moto ondoso in aumento sul Tirreno, mare di Sardegna, Jonio e basso Adriatico.

DOMENICA

NORD - Persistono condizioni di forte instabilita' su Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia con rovesci e temporali sparsi, localmente intensi sull'Emilia-Romagna e basso Veneto; dalla serata deboli nevicate sui rilievi appenninici emiliani piu' occidentali a partire dai 1.000-1.200 metri, ma con quota neve in successivo calo sino a 600-800 metri. Condizioni di variabilita' sulle restanti regioni con prevalenza di schiarite sul settore occidentale e qualche fenomeno sparso sulle aree alpine. Tuttavia, nel corso della mattinata il maltempo si ripresentera' su gran parte della Lombardia e localmente su ponente ligure e settore meridionale del Trentino Alto Adige.

CENTRO E SARDEGNA: tempo instabile su tutte le regioni peninsulari con precipitazioni diffuse anche a carattere temporalesco, localmente intense su Toscana e Marche. Prevalenza di schiarite sull'isola con qualche addensamento nuvoloso piu' compatto al mattino sul settore occidentale. Quota neve in calo sulle aree appenniniche sino ai 1.000-1.200 metri. SUD E SICILIA: persistenza di cielo molto nuvoloso con rovesci e temporali sul settore tirrenico in temporanea attenuazione serale. Variabilita' sulle restanti aree con qualche fenomeno occasionale e meno intenso che si alternera' a parziali schiarite. TEMPERATURE: minime in calo sulle aree alpine e prealpine e sulle regioni meridionali peninsulari; massime in calo sulle regioni centro meridionali, piu' deciso su Emilia-Romagna, Lombardia centro orientale e nord-est, mentre subiranno una marcata ripresa su Piemonte e Liguria. VENTI: moderati orientali sulla Pianura Padana; da moderati a forti nord orientali su coste nord orientali, Emilia-Romagna, Marche ed Abruzzo; moderati settentrionali sul resto del nord; da moderati a forti occidentali sul resto della Penisola con ulteriori rinforzi sulla Sardegna. MARI: molto agitati il Tirreno centrale, Canale e Mar di Sardegna, con tendenza a grosso su quest'ultimo; molto mossi gli altri bacini di ponente con moto ondoso in generale, ulteriore aumento; da mossi a molto mossi Jonio ed Adriatico con moto ondoso in aumento specie su quest'ultimo dal pomeriggio. 

LUNEDI':

NORD - sulle regioni nord occidentali cielo generalmente sereno o poco nuvoloso, salvo addensamenti compatti al mattino sulla Liguria di ponente con residue piogge, ma in rapido, successivo miglioramento; ancora molte nubi al mattino sull'Emilia-Romagna con locali rovesci e nevicate nelle prime ore del mattino sui rilievi appenninici occidentali a partire dai 500-700 metri, ma con tendenza a decisa attenuazione della nuvolosita' e dei fenomeni durante il pomeriggio, con rasserenamento serale; sul restante settentrione residua nuvolosita' medio-alta al mattino, con qualche locale piovasco associato, ma con ampi spazi di sereno dal pomeriggio. CENTRO E SARDEGNA - ancora cielo molto nuvoloso al mattino con piogge sparse e locali rovesci, anche temporaleschi sul Lazio; nevicate sui rilievi appenninici tra Marche ed Abruzzo con quota neve tra i 600-800 metri; durante la seconda parte della giornata deciso miglioramento con attenuazione di copertura e fenomeni su Sardegna, Toscana, Umbria e Marche, in estensione serale alle restanti regioni. (AGI)