Maltempo: grandinate e nubifragi, storm line colpisce l'Italia

(AGI) - Roma, 23 giu. - In attesa della rimonta dell'altapressione delle Azzorre ecco che una forte linea temporalesca,Storm Line, colpira' la nostra Penisola nelle prossime ore. Laredazione web del sito www.ilmeteo.it comunica che oggi, nelcorso della giornata, violenti temporali, accompagnati dagrandine e raffiche di vento, dalle Alpi e Prealpi del Nordestscenderanno fin verso la pianura per poi portarsi, in nottataanche sull'Emilia Romagna. Prestare attenzione ai fenomeniforti, specie sul Friuli Venezia Giulia, ma anche su Veneto edEmilia Romagna. Temporali anche tra Liguria di levante e altaToscana. Nel corso della notte

(AGI) - Roma, 23 giu. - In attesa della rimonta dell'altapressione delle Azzorre ecco che una forte linea temporalesca,Storm Line, colpira' la nostra Penisola nelle prossime ore. Laredazione web del sito www.ilmeteo.it comunica che oggi, nelcorso della giornata, violenti temporali, accompagnati dagrandine e raffiche di vento, dalle Alpi e Prealpi del Nordestscenderanno fin verso la pianura per poi portarsi, in nottataanche sull'Emilia Romagna. Prestare attenzione ai fenomeniforti, specie sul Friuli Venezia Giulia, ma anche su Veneto edEmilia Romagna. Temporali anche tra Liguria di levante e altaToscana. Nel corso della notte peggiora anche al Centro contemporali. Domani Storm line colpira' le regioni adriatiche, il Lazioe poi Puglia, Lucania e zone interne della Campania; anche suqueste zone i fenomeni risulteranno molto forti. "Da giovedi'l'alta pressione delle Azzorre conquistera' tutta l'Italiaportando tanto sole su tutte le regioni. Il sole - affermaAntonio Sano', direttore del sito www.iLMeteo.it - avvisachesara' dominante anche nel weekend e le temperaturecominceranno ad aumentare costantemente. Attenzione, verso finemese l'alta pressione delle Azzorre verra' sostituitadall'anticiclone africano che portera' un'imponente ondata dicaldo per molti giorni con temperature fino a 40°". (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it