Maltempo: Coldiretti, allarme gelo dopo l'autunno bollente

(AGI) - Roma, 8 dic. - Nell'autunno piu' caldo dal 1800 contemperature superiori alla media di 2,1 gradi, l'arrivoimprovviso del grande freddo trova le piante impreparate con ilrischio di pesanti danni alle coltivazioni, soprattutto se latemperatura scendera' abbondantemente sotto lo zero comeannunciato. E' l'allarme lanciato dalla Coldiretti per l'arrivodell'aria fredda dal Nord Europa con un rapido abbassamentodelle temperature nel corso della settimana. Gli effetti sifaranno sentire sulle persone ma in generale sulla natura conle piante che per il grande caldo - spiega la Coldiretti - nonsono entrate nella fase di

(AGI) - Roma, 8 dic. - Nell'autunno piu' caldo dal 1800 contemperature superiori alla media di 2,1 gradi, l'arrivoimprovviso del grande freddo trova le piante impreparate con ilrischio di pesanti danni alle coltivazioni, soprattutto se latemperatura scendera' abbondantemente sotto lo zero comeannunciato. E' l'allarme lanciato dalla Coldiretti per l'arrivodell'aria fredda dal Nord Europa con un rapido abbassamentodelle temperature nel corso della settimana. Gli effetti sifaranno sentire sulle persone ma in generale sulla natura conle piante che per il grande caldo - spiega la Coldiretti - nonsono entrate nella fase di riposo vegetativo caratteristicodella stagione mantenendo addirittura le foglie e sono dunqueparticolarmente vulnerabili. A preoccupare - continua laColdiretti - e' il gelo che potrebbe colpire le piante indifesecon conseguenze disastrose sui futuri raccolti. Siamo di fronte- conclude Coldiretti - ai drammatici effetti dei cambiamenticlimatici che si manifestano non solo con una tendenza alsurriscaldamento e con il moltiplicarsi di eventi estremi maanche con sfasamenti stagionali sempre piu' frequenti chemandano in tilt la natura e rendono piu' difficile l'attivita'agricola. (AGI).