Mafia: condannato a 12 anni, in carcere cugino di Messina Denaro

(AGI) - Palermo, 13 ott. - La Polizia di Stato di Palermo haarrestato Giovanni Filardo, 52enne di Castelvetrano, cugino dellatitante Matteo Messina Denaro. L'uomo e' stato condannatoieri dalla Corte d'Appello di Palermo, a dodici anni e sei mesidi reclusione, per il reato di associazione a delinquere distampo mafioso, nell'ambito del processo "Golem 2", ribaltandola sentenza di primo grado. Questo pomeriggio, i poliziottidella Squadra mobile di Palermo hanno raggiunto il mafiosonella sua villa di Castelvetrano, conducendolo presso ilcarcere 'Pagliarelli'. Dalle indagini sono emersi i rapporti diFilardo, anche di natura economico-finanziaria, con

(AGI) - Palermo, 13 ott. - La Polizia di Stato di Palermo haarrestato Giovanni Filardo, 52enne di Castelvetrano, cugino dellatitante Matteo Messina Denaro. L'uomo e' stato condannatoieri dalla Corte d'Appello di Palermo, a dodici anni e sei mesidi reclusione, per il reato di associazione a delinquere distampo mafioso, nell'ambito del processo "Golem 2", ribaltandola sentenza di primo grado. Questo pomeriggio, i poliziottidella Squadra mobile di Palermo hanno raggiunto il mafiosonella sua villa di Castelvetrano, conducendolo presso ilcarcere 'Pagliarelli'. Dalle indagini sono emersi i rapporti diFilardo, anche di natura economico-finanziaria, con il cuginolatitante e altri esponenti di Cosa nostra trapanese. .