Mafia: Art. 21, scorta mediatica per Paolo Borrometi

(AGI) - Roma, 18 ott. - "Come Articolo 21 pubblicheremo gliarticoli che non piacciono al clan e ci auguriamo che tutti imedia vogliano riprendere le denunce dei cronisti minacciatidalle mafie". Lo afferma in una nota il portavoce di Articolo21Giuseppe Giulietti a proposito delle nuove minacce giunte algiornalita Paolo Borrometi proponendo dunque una sorta di"scorta mediatica". "I clan mafiosi di Vittoria - ha aggiunto -continuano a minacciare di morte il cronista Paolo Borrometidell'Agenzia Italia gia' costretto a lasciare la sua terra e avivere sotto protezione. Ormai l'aggressivita' di questimafiosi ha raggiunto

(AGI) - Roma, 18 ott. - "Come Articolo 21 pubblicheremo gliarticoli che non piacciono al clan e ci auguriamo che tutti imedia vogliano riprendere le denunce dei cronisti minacciatidalle mafie". Lo afferma in una nota il portavoce di Articolo21Giuseppe Giulietti a proposito delle nuove minacce giunte algiornalita Paolo Borrometi proponendo dunque una sorta di"scorta mediatica". "I clan mafiosi di Vittoria - ha aggiunto -continuano a minacciare di morte il cronista Paolo Borrometidell'Agenzia Italia gia' costretto a lasciare la sua terra e avivere sotto protezione. Ormai l'aggressivita' di questimafiosi ha raggiunto punte insostenibili e non solo controBorrometi". (AGI)